I Gruppi della sezione

Aisone

Posizione: - 36 -

indirizzo E-mail: aisone.cuneo@remove-this.ana.it
Capogruppo onorario: Eligio PORRACCHIA
Capo Gruppo: Marco AGNELLO
Vice Capo Gruppo:Mario DEGIOANNI
Segretario: Roberto PORRACCHIA
Consigliere Onorario: Piero TROCELLO
Consiglieri: Bruno DEMATTEIS, Emanuele PORRACCHIA, Adriano TROCELLO
Alfiere: Enzo CESANO.

Aisone, piccolo paese della Valle  Stura, nell’ormai lontano 1982 nasceva il nostro gruppo Alpini.
40 anni, non è  facile tenere un gruppo collaborativo, affiatato, laborioso e unito, ma tra noi Alpini,
ci si confronta, si discute,  a volte anche animatamente, ma ci si arriva  sempre  ad un accordo. Ed
ecco che, sabato 9 luglio e domenica 10, abbiamo  festeggiato questo traguardo. La corale La 
Ciastella sabato sera si è  esibita per l'occasione nella nella nostra chiesa regalandoci bei momenti,
spaziando tra canti popolari, a canti alpini e di guerra. A concludere la serata ,emozionante
momento, tutti i coristi si sono stretti  in cerchio attorno al cappello Alpino di Falco Sergio da pochi
giorni andato avanti,  dedicandole il melodico canto” signore delle cime”.  Quelle cime a lui tanto
care. Al coro si è unito il numeroso pubblico presente e con la gioia in cuore , ma con gli occhi
lucidi, dall'emozione si è conclusa la serata.
Domenica mattina ,la sfilata, molti i partecipanti e tanti galiardetti, interessante, per il pubblico,
composto dai paesani e villeggianti o semplicemente passanti, che la domenica sono sempre 
numerosi. Prima importante è doverosa fermata al monumento dei Caduti, con alzabandiera onori
e deposizione della corona. Ricomposto ordinatamente il corteo siamo ripartiti, per il posto più
importante,” la piazza grande di Aisone”, da anni, piazza senza un nome. Quale occasione  migliore
se non questa, nel festeggiare i 40 anni del gruppo e con il benestare  del Sindaco Alpino Piero
Trocello e di tutta l'amministrazione comunale di darle il nome
PIAZZA DEGLI ALPINI
A conclusione di questa bella e significativa giornata la solenne santa messa celebrata da Don
Beppe Viada che nell'omelia si è soffermato,  nell'importante ruolo degli Alpini, in questa piccola
comunità di Aisone. Ha coronato e rallegrato questa funzione religiosa la piccola cantoria della
parrocchia unita degli amici di Peveragno degli “accordi felici”.
Un velo di tristezza però ci ha accompagnati lungo tutto il percorso,  da pochi giorni  era mancato
improvvisamente, o semplicemente andato avanti ( come si dice tra noi Alpini ) il vice capogruppo
Falco Sergio, il suo capello con quello del cofondatore Morandini Franco adagiati sopra un soffice
guanciale hanno sfilato accanto  al capo gruppo Agnello Marco e al nostro gagliardetto. Ma siamo
tutti convinti che loro dalle alte vette del paradiso di Cantore hanno sfilato con noi, sono stati felici
di questa nostra bella manifestazione.
Terminata la S. Messa una bella sorpresa hafatto emozionare Marco , l’alpino Eligio Porracchia ha
regalato una scultura in legno dove viene rappresentata la sua vecchia  casa di famiglia con scorcio
della borgata di Gratin dove lui è nato,   un bel modo per ringraziarlo del lavoro svolto in tutti
questi anni da capo gruppo e non solo.
Si è conclusa poi la festa con il pranzo al ristorante da Renzo, dove ancora è  stato fatto un minuto
di silenzio  ricordando Sergio.

Alba

Posizione: - 2 -

indirizzo E-mail: alba.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Aldo BRASIOLO
Vice Capo Gruppo: Ercole DELMONTE  e Alessandro AUDISIO 
Segretario: Piero GIRI e Luca CASTELLENGO
Tesoriere: Giovanni BIGLINO e Francesco GIACOSA
Alfiere: Angelo CORINO e Alessandro GIACOSA
Consiglieri: Antonio BUCCO - Ugo BOTTIZZO - Aurelio PARUZZO - Pierangelo POVERO - Franco BODINO - Armando FERRERO - Aldo NEGRI - Eugenio BOSTICARDO - Fabrizio VACCHETTA - Luigi FRANCONE - Bruno PAPA - Bruno FONTANONE

Alpini breve storia del gruppo di Alba (1921-2021)

 L’A.N.A. nazionale nacque nel 1919 con lo scopo di non perdere la memoria storica e quella particolare identità del concetto di patria che esiste nella storia degli Alpini sin dalla nascita: un richiamo all’amore e alla difesa della terra dei padri, al sacrificio di tanti che ci hanno preceduto nella storia d’Italia. Documentare e aggiornare è d’obbligo, anche se spesso ciò non accade per molti motivi.Del Gruppo di Alba purtroppo pochissime sono le fonti, e spesso solo il sentito dire, i frammenti di notizie e documenti aiutano a ricostruire la storia della sua esistenza. La sua fondazione, come ricorda il ritratto d’archivio del fondatore esposto nella sede, risale al 1921, due anni dopo la fondazione dell’Associazione Nazionale. Prima, i militari in congedo, dunque anche gli alpini del territorio albese, facevano parte di associazioni di mutuo soccorso in cui lo spirito di corpo della categoria, soprattutto la mutua assistenza, anche finanziaria, erano molte apprezzate. Nella città di Alba queste erano molto sentite e l’archivio storico conservato con le bandiere dall’associazione Famija Albèisa ne narrano l’attività; era dunque naturale che i militari in congedo, reduci di tutte le guerre, a partire da quelle del Risorgimento italiano, vi facessero parte per spirito di corpo e necessità. Organizzavano anche raduni in cui erano presenti gli albesi, e ancora oggi si possono leggere sulle lapidi esposte nell’ingresso del comune di Alba i nomi di coloro che erano caduti in combattimento, anche di un garibaldino sepolto nel cimitero di Alba. Una medaglia ricorda un raduno nazionale, il IV, delle guerre d’Indipendenza in cui parteciparono veterani albesi delle guerre del 1848-49. Gli alpini nasceranno nel 1872.

L’esigenza di formare il Gruppo di Alba, maturò già verso il 1920, dopo la fondazione dell’A.N.A. nazionale del 1919, fu dunque una necessità certamente dovuta in gran parte ai numerosi alpini reduci della grande guerra 1915-18 (650.000 morti e un milione di feriti), e di quelli che avevano già combattuto nel 1896, in Africa, la battaglia di Adua e nel 1911 quella di Libia. Erano molti gli alpini delle colline di Langa e Roero che avevano vissuto questi avvenimenti. Vi confluirono in massa, Alba era considerata la capitale del territorio, e non si voleva dimenticare la sofferenza che aveva sofferto la popolazione locale priva quasi totalmente di uomini durante il conflitto. Dei molti caduti, oggi restano, per non dimenticare, i monumenti eretti nei paesi. Ma, così ricorda la stampa del tempo, ad alimentare allora l’entusiasmo tra gli alpini a riunirsi per conservare lo spirito di corpo e gli amici scomparsi, furono anche le mogli e le madri che avevano  perso i loro cari, molti dei quali dispersi. Ciò accadde ancora nella seconda guerra mondiale in Grecia e Russia. Ma soprattutto, a livello nazionale, fu il grande evento del trasporto del Milite Ignoto a Roma per essere tumulato il 4 novembre del 1921 nell’Altare della Patria, la stessa data della nascita ufficiale del Gruppo albese. Come è noto, la salma del Milite Ignoto venne scelta da una madre che aveva avuto il figlio disperso, tra le undici senza nome che si trovavano ad Aquileia. Molte madri albesi si immedesimarono in quell’episodio, e andarono a Roma col pensiero di individuare nel Milite ignoto la presenza del figlio disperso. Alba accettò la nascita del Gruppo portando solidarietà, entusiasmo, ricordi e sentimenti che avevano tenuto insieme reparti alpini e cameratismo. 

L’iniziativa fu presa dall’avv. Guido Lana, nato ad Alba il 25 dicembre 1892. Morirà prematuramente il 5 luglio 1922, poco dopo aver fondato l’associazione ed esserne stato primo presidente. Aveva pensato subito a una Sezione, e così si organizzò quando prese l’iniziativa, perché nella provincia di Cuneo non era ancora nata una sezione provinciale. Questa fu fondata l’anno dopo, il 25 giugno 1922 quasi contemporaneamente alla scomparsa del fondatore Lana. A Cuneo nacque la Sezione per raccoglier gli alpini delle valli alpine, e gli albesi nel tempo crearono gruppi sparsi sull’intero territorio di Langa e Roero.Del ventennio fascista albese si è conservato poco o nulla, anche perché il clima politico ed espansionistico bloccò tutte le associazioni militarizzando ogni comportamento, tuttavia più formalmente che nei concetti fondamentalmente umani. La stessa associazione Alpini, come è noto, venne inquadrata nel “10° Reggimento alpini”, le sezioni in “battaglioni”, le sottosezioni in “compagnie”, i gruppi in “plotoni”, le segreterie in “furerie”, e tutti i responsabili furono nominati dal potere esistente. Non solo, nel 1936 verranno uniformati tutti gagliardetti allo stile fascista. Comunque, pur con grandi difficoltà, tra gli alpini vi fu sempre forte solidarietà, aiuti inviati al fronte in caso di guerra e alle famiglie rimaste sole; in modo particolare, clandestinamente (dall’8 settembre 1943 fino al 1945, quando terminarono le ostilità), durante la lotta partigiana e la guerra di Russia. Tuttavia, durante il fascismo gli alpini albesi dell’associazione, erano sovente obbligati a partecipare alle numerose manifestazioni pubbliche e politiche con la camicia fascista e i distintivi. Le fotografie degli eventi albesi di quei tempi riproducono la presenza di cappelli alpini assieme alle autorità del regime.L’attività dei Gruppi, riorganizzata nuovamente con l’ordinamento originale, riprese alla fine della guerra già nell’autunno del 1945, anche ad Alba, dal momento che parte di alpini erano riusciti ad evitare la guerra di Russia ed entrare nelle file partigiane. Parte di questi avevano già combattuto contro la Francia nel  giugno del 1940 e in Grecia. Purtroppo molti di quelli mandati in Russia morirono nella ripiegamento dal Don nel gennaio 1943. Molti vittime appartenevano alla Cuneense. Gli albesi che tornarono furono pochissimi.Il primo statuto nazionale dell’A.N.A. postbellico fu redatto il 20 ottobre 1946 e aggiornato successivamente seguendo le regole della Repubblica italiana. Gli alpini albesi ripresero la loro normale attività.Molte furono le occasioni in cui bisognava intervenire, dal momento che tutto era da ricostruire sul territorio; e non mancavano i luoghi segnati da disastri naturali importanti che seguirono negli anni successivi, prima che nascessero le organizzazioni di protezione civile alpine e statali.Il gruppo di Alba riprese con entusiasmo, fecero raduni e si incontrarono con alpini di Langa e Roero. Tutti si diedero da fare; contribuirono anche anche artisti noti, come Cassone che dipinse quattro grandi tele ancora oggi visibili nella sede. Tra i primi Capogruppo si ricordano Verrone, insegnante di educazione fisica e campione di scherma noto nell’albese, Ferdinando Gonella titolare di un negozio di abbigliamento, poi l’enotecnico Gigi Rosso esperto enotecnico e tra i primi ufficiali di complemento, negli anni 1965-67.Non mancarono difficoltà e tentativi a far prevalere idee contrastanti del momento, che mossero già dalla Sezione di Cuneo e A.N.A. nazionale. Presidente della sezione cuneense (anche presidente dell’ente provinciale del turismo e consigliere della maggioranza al comune di Cuneo), era l’avv. Dino Andreis, uomo determinato e difensore della Resistenza nella lotta partigiana che ricordava il sacrificio di Duccio Galimberti ucciso dai nazifascisti. “Gli alpini e la resistenza a Cuneo sono una sola cosa”, affermava. La stessa cosa si diceva per Alba medaglia d’oro per la resistenza al nazifascismo.Dino Andreis nell’ottobre 1965 fu sospeso dall’incarico di presidente della sezione di Cuneo per sei mesi, dall’A.N.A. nazionale, perché aveva contestato un mese prima, per scritto, un discorso del generale Emilio Battisti, ex comandante della Cuneense, al raduno dei reduci a San Maurizio di Cervasca. Nel 1958 il generale si era già candidato col cappello alpino alle votazioni politiche senza avvertire gli stessi alpini. Ne parlò la stampa nazionale, e il fatto non poteva essere sottovalutato. Anche Alba subì l’onda d’urto. In provincia si parlò di creazione di una libera associazione alpina. Gigi Rosso, presidente del Gruppo di Alba, (vice presidente era l’avv. Ettore Cagnasso) si dimise da capogruppo, e gli albesi, non vollero accettare i fatti imposti a Cuneo. Il gruppo di Alba fu trasformato nel 1968 in “Amici della montagna” confermando tuttavia la stessa attività alpina, con il presidente Giuseppe Dellavalle.Ma il tempo, gli eventi e i veri valori raffreddarono i contrasti, e gli alpini albesi, riuscirono a metabolizzare il tutto al punto da realizzare un importante monumento tuttora in bella mostra nei giardini della stazione. Il monumento all’alpino, presentato il 29 settembre 1968, voleva ricordare anche i cinquant’anni della vittoria della prima guerra mondiale. Per l’occasione si radunarono i mutilati della grande guerra e si celebrò l’inaugurazione della sezione bersaglieri di Alba.L’opera, copia in bronzo dello scultore Pietro Canonica, fu donata dalla signora Piera Cillario vedova Ferrero alla città e dedicata alla memoria dell’alpino Pietro Ferrero. Alla manifestazione regionale erano presenti circa 150 gagliardetti di alpini, bersaglieri, invalidi delle province di Cuneo, Asti, Alessandria, Torino e Savona, quattro fanfare e, come ricorda la stampa del tempo, circa ventimila persone con molte autorità.Felice Bonardi, tenente complemento degli alpini, dopo Gigi Rosso e Dellavalle, guidò il gruppo per diversi anni, organizzando raduni, partecipando numerosi ad adunate locali e nazionali, promuovendo gemellaggi che si cementarono nel tempo, come quello con i francesi Chasseurs des Alpes. Nel 1972 fondò il coro Stella Alpina con il maestro Giuseppe Tarabra, ancora attuale direttore. La corale di oltre 30 elementi riscosse nel tempo in Italia e all’estero numerosi riconoscimenti e partecipò a numerosi eventi. Oggi è una associazione culturale autonoma, ma sempre vicina agli alpini. Bonardi fu un buon presidente capace di galvanizzare i valori alpini. Seguì per qualche mese, come segretario Lampugnani e poi prese l’incarico di presidente Romano Marengo. Questi, molto legato agli alpini, condusse il gruppo con vigore, mediando e organizzando con grande capacità le varie attività. Fu eletto presidente della sezione Cuneo e riuscì a organizzare con grande successo nel 2007 il grande evento dell’80 adunata nazionale. La Stella Alpina di Alba fu il coro ufficiale. Alba collaborò decisa e a Cuneo giunsero ben 120 cori italiani che, tutti insieme, sulla piazza Galimberti, cantarono il celebre “Signore delle Cime”. Quella sera, ad ascoltare in diretta vi erano più di 40.000 alpini. Romano Marengo conoscendo ancora molti reduci di Russia, tra i quali l’eroico cappellano don Trappo protagonista nella ritirata della Cuneense, è stato anche curatore del volume ”Russia 1942-43, la parola ai reduci per non dimenticare” edito per preparare l’80 adunata.Alla presidenza del Gruppo di Alba seguirono gli alpini Angelo Cottino e, nel 2010 Giuseppe Pennone. Quest’ultimo, sensibile ai caduti di tutte le guerre, nel 2018 ricostruì personalmente, con l’aiuto di un alpino, il cippo-monumento pericolante situato di fronte alla chiesa di santa Rosalia. L’aveva fatto fare don Gianolio, ideatore dell’INAPLI, oggi APRO, per ricordare un fratello disperso. Pennone rifece il monumento, uguale, con le stesse pietre inserendo in evidenza quelle che avevano portato dal fronte russo, come testimonianza. Inoltre promosse, da tempo, anche l’idea di celebrare il centenario del Gruppo di Alba.Nel 2019 passò il testimone all’attuale Capogruppo, Aldo Brassiolo che tra non poche difficoltà a causa della triste epidemia, con rinnovata forza sta alimentando tra tutti l’entusiasmo per celebrare con la massima risonanza possibile i cento anni del Gruppo di Alba e promuovere altre attività in futuro collegate con Alpini in Langa.
Alpino Antonio Buccolo, settembre 2021
Gli archivi da cui attingere sono praticamente scomparsi. Specialmente quelli del ventennio fascista distrutti in gran parte per ovvi motivi. Dedicando tempo e ricerca è possibile tuttavia incrementare, anche riscrivere questa brevissima storia. Lo chiediamo a coloro che possono ricordare o possedere ancora testimonianze orali tramandate e documenti del passato del Gruppo.

Baldissero d'Alba

Posizione: - 14 -

indirizzo E-mail: baldisserodalba.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Antonio PRIOLO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Barbaresco

Posizione: - 4 -

indirizzo E-mail: barbaresco.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

 

Barolo

Posizione: - 5 -

indirizzo E-mail: barolo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Beinette

Posizione: - 6 -

indirizzo E-mail: beinette.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Benevello

Posizione: - 57 -

indirizzo E-mail: benevello.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Bernezzo

Posizione: - 88 -

indirizzo E-mail: bernezzo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Borgo San Dalmazzo

Posizione: - 7 -

indirizzo E-mail: borgosandalmazzo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Massimiliano FALCO
Vice Capo Gruppo: Claudio PEPINO
Segretario: Alberto IMBERTI
Tesoriere: Gianfranco FABBRI
Alfiere: Luciano MATTALIA
Revisore dei conti: Secondo GIORDANO
Consiglieri: ... - ...
Rapporto con le Istituzioni: Ezio GIORDANO
Madrina del Gagliardetto: ...

Borgomale

Posizione: - 55 -

indirizzo E-mail: borgomale.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Claudio FONTANA
Vice Capo Gruppo: Piero MAROLO
Segretario: Fabrizio CHIARLE
Tesoriere: Carlo CHIARLE
Alfiere: ...
Revisore dei Conti: Giorgio MORELLO
Consiglieri: Luigi BERZANO - Luciano CHIARLE - Alberto CHIESA - Gianangelo GATTI - Davj SECCO
Madrina del Gagliardetto: ...

Bossolasco

Posizione: - 8 -

indirizzo E-mail: bossolasco.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Boves

Posizione: - 9 -

indirizzo E-mail: boves.cuneo@remove-this.ana.it - alpiniboves@alice.it 

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Bra

Posizione: - 10 -

indirizzo E-mail: bra.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo Rapporti con Roero: Clementino GENTA
Vice Capo Gruppo: Piero MILANO
Vice Capo Gruppo Tesoriere: Oreste COSTAMAGNA
Segretario Rapporti con le scuole: Giovanni MARTINENGO
Rapporti con la stampa, rapporti con Roero: Luca CRAVERO
Rapporti con la sezione,rapporti con la scuola, responsabile corale: Francesca SEMERARO
Rapporti con la sezione, rapporti con Roero, rapporti con le scuole, alfiere: Tommaso ARPINO
Rapporti con l'amministrazione comunale: Antonio TERRENO
Responsabile della corale, responsabile sede: GianPiero DESTEFANIS
Responsabile sede: Giovanni FISSORE, Matteo DIALE
Alfiere: Giulio VERNASSA
Consigliere: Antonino CIANCIA
Revisore Conti: Sergio RUBERI, Piero BATTAGLINO

BREVE DESCRIZIONE:Bra è città particolarmente legata agli Alpini, sia per il significativo contributo di giovani militari braidesi impegnati sui fronti di tutte le guerre fino all’estremo sacrificio, sia per avere dato i natali il 1° novembre 1882 al 2° Reggimento Alpini, attualmente di stanza a San Rocco Castagnaretta (CN).
Fondato nel 1923 il Gruppo ANA di Bra è stato da subito uno dei gruppi più attivi e frequentati della Sezione di Cuneo con centinaia di associati e amici degli Alpini. Dotata di una corale alpina e intitolata ad Angelo Brero che dal 1963 per trent’anni è stato presidente della Sezione di Cuneo, la sede braidese è aperta ogni giovedì sera (esclusi festivi) dalle 20,30 alle 22,30. 

 

Busca

Posizione: - 11 -

indirizzo E-mail: busca.cuneo@remove-this.ana.it

Capogruppo Onorario: Giuseppe CAVALLO
Capo Gruppo: Giovanni DEMARCHI 
Vice Capo Gruppo: Flavio PASQUALE
Segretario: Cesare FORNERO
Revisore dei Conti: Diego GIOLITTI - Enrico RINAUDO
Alfiere: Livio PASQUALE
Consiglieri: Flavio BALLATORE - Franco MATTIO - Mario COLOMBANO - Marino BABOTTO 

Breve storia Gruppo ANA Busca

L’attività dell’ANA di Busca muove i primi passi nel 1951 con la chiamata a raccolta degli Alpini da parte del sig. Bruno Scarulfi ed alcuni giovani che formarono un gruppo di 7 iscritti. In questa prima fase essi fanno parte della Sezione di Cuneo non essendo ancora costituito formalmente la sezione autonoma di Busca.
I sette iniziano ad incontrarsi e a raggruppare altri alpini per comporre un numero significativo per formare in modo ufficiale la propria sede staccata Buschese.  In questa fase l’attività è ancora limitata ma in gran fermento con buone adesioni. La nascita del gruppo autonomo di Busca avviene in modo ufficiale e registrato solo nel 1958 con la nomina del primo capogruppo Sig. Stefano Ballatore che rimase in carica fino al 1964. Gli succede il sig. Giuseppe Barale dal 1964 al 1966 in quanto poi lo stesso si trasferisce a Brossasco lasciando l’incarico a favore del sig. Adriano Garnero (1966-1971). Si susseguono altri capi gruppo di seguito elencati: Carlo Stellino dal 1971 al 1975, Alberto Chiappello dal 1975 al 1984, Fornero Adriano dal 1984 al 2015 per giungere all’attuale Giovanni Demarchi dal 2015 in scadenza a fino anno.
Il gruppo ha l’onore di aver avuto come Prima Madrina la sig.ra Paola Degiovanni (madre di Dante Degiovanni scomparso nella tragica Campagna di Russia) e dal 1991 ad oggi la madrina è la sig.ra Giovanna Armando in Paoletti (il papà sig. Armando Giovanni, Alpino del 2° Reggimento Battaglione Dronero è caduto in Albania il 18.03.1941).
Questa in breve la storia e memoria del Gruppo Ana di Busca che intende festeggiare la nascita in una data significativa per gli Alpini credenti, l’8 dicembre 2021

 

Canale

Posizione: - 12 -

indirizzo E-mail: canale.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Domenico GIACONE ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Caraglio

Posizione: - 13 -

indirizzo E-mail: caraglio.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Leandro MANDRILE
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Carru'

Posizione: - 15 -

indirizzo E-mail: carru.cuneo@remove-this.ana.it

Capogruppo: PELLEGRINO Giorgio
Vice Capogruppo: GARELLI Michele
Consiglieri: CALLERI Pierfranco, FERRERI Bruno, FILIPPI Carlo, GROSSO Giovenale, MASSIMINO Giacomo
Alfiere: FILIPPI Carlo
Madrina del Gagliardetto: Arianna PELLEGRINO

Gruppo di Carrù

La costituzione del Gruppo risale all’anno 1923 nell’ambito della Sezione di Cuneo, come testimonia il gagliardetto originale conservato nella sede.

Successivamente appartenne alla Sezione di Mondovì.

Nel 1962 è accertata l’adesione alla Sezione di Cuneo e, da allora, si sono avvicendati quali Capogruppo il dott. Giacomo Abrate, Giovanni Battista Gonella, Giovenale Curti, Lodovico Chiecchio e Carlo Massano.

Il Gruppo, il 16 settembre 1973, nel cinquantenario di fondazione, ha posato, sul basamento del Monumento ai Caduti in Piazza G. Curreno, una scultura bronzea raffigurante il cappello alpino, a memoria degli alpini caduti in tutte le guerre.

Nel 1993 ha assunto la manutenzione della Cappella di Santa Lucia in Via Garibaldi, ove sono collocate due ampolle, rispettivamente contenenti una la terra di Nowo Postojalowka e l’altra la sabbia delle rive del Don, donate da un reduce del fronte russo.

E’ motivo d’orgoglio del Gruppo l’aver eretto un monumento commemorativo alla Divisione Alpina Cuneense, ideato dal cav. Ezio Brengetto, sito nell’omonima piazza su terreno concesso dal Comune di Carrù, inaugurato in data 11 settembre 2005.

Contestualmente, è avvenuta la benedizione del nuovo gagliardetto, esposto dalla madrina Arianna Pellegrino.

Attualmente la sua sede è ubicata in Via Cavour 5, conta 39 iscritti e 2 aggregati.                             ,

Castagnito

Posizione: - 100 -

indirizzo E-mail: castagnito.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giuseppe GIORELLO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Castelletto Stura

Posizione: - 17 -

indirizzo E-mail: castellettostura.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Alberto MARTINENGO 
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Castellinaldo d'Alba

Posizione: - 87 -

indirizzo E-mail: castellinaldo.cuneo@ana.it

Capo Gruppo: Luigi BATTAGLINO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Castiglione Tinella

Posizione: - 52 -

indirizzo E-mail: castiglionetinella.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Bruno CARLIDI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Castino

Posizione: - 3 -

indirizzo E-mail: castino.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Amabile GRIBALDI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Cavallermaggiore

Posizione: - 19 -

indirizzo E-mail: cavallermaggiore.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Avv. Giulio FUMERO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Centallo

Posizione: - 20 -

indirizzo E-mail: centallo.cuneo@remove-this.ana.it

Capogruppo Onorario: Livio GIACOMA

Capo Gruppo: Mario MONASTEROLO
Vice Capo Gruppo: Sebastiano PERRONE, Secondo AMBROGIO, Silvio BECCARIA. 
Segretario: Giuseppe LUSSI

Alfiere: Silvio BARALE, Enrico DANIELE 

Consiglieri: Silvio ALLADIO
Pubbliche relazioni: Giovanni BECCHIO

Il gruppo ANA di Centallo, viene costituito nel 1923 da alcuni volenterosi alpini, reduci della guerra del 15/18 .Viene eletto capogruppo Martina Giovanni , il quale porta  avanti il gruppo per parecchi anni ,poi di nuovo la guerra  quindi pausa obbligata . Il gruppo riprende vigore subito dopo  ed è sempre Giovanni Martina che lo guida fino al 1958. Ancora una pausa forse  dovuta alla mancanza di una persona che si assumesse la responsabilità di capogruppo. Finalmen te nel 1962 il gruppo si riattiva con a capo Sereno  Angelo il quale resta in carica per ben dieci anni,  fino al 1972.  Il 24- 03-1973 alla carica di presidente viene elet to Favole Filippo ex sergente e pure reduce di  Russia, il quale sia per particolare predisposizio ne e con maggior tempo libero (in quanto pen sionato) porta il gruppo ad un periodo di grande  attività e con numerosi nuovi soci.  Il 20-06-1973 viene organizzato un raduno pro vinciale, viene eletta la madrina del gagliardetto  Augusta Origlia (orfana di guerra) Sposata Fer rero. Il 21 settembre 1975 viene organizzato ed  eretto il monumento all’alpino in piazza Vittorio  Amedeo (parco olmi) proprio di fronte alla chiesa  parrocchiale. La guida del gruppo rimane ancora nelle mani del cav. Favole Filippo  fino a dicembre del 1975 poi sia per l’età sia per la salute precaria Favole si ritira ,e  l’8 gennaio 1976 viene eletto a capogruppo Origlia Luigi che porta avanti il gruppo  fino al 1981. Per vari motivi in questo1981 viene mancare entusiasmo e buona volontà, pare che il gruppo debba sciogliersi, e per evitare che tanta tradizione vada  perduta il 25 gennaio 1982 dopo regolari elezioni Livio Giacoma si assume  l’impegno di capogruppo. Si cerca di riprendere l’attività con l’organizzazione di  serate, raduni ecc.ed il gruppo ritorna ad essere attivo. Da ricordare il raduno organizzato in occasione dell’incontro con i “CHASSEURS ALPINS” di Cannnes avvenuto il 6 giugno 1992. Livio Giacoma rimane alla guida del gruppo per ben 38 anni. Poi per molteplici altri impegni decide di ritirarsi . Nel febbraio 2021, pure in  periodo di triste pandemia,vengono fatte nuove votazioni, viene eletto capogruppo  l’alpino Mario Monasterolo, ed a Livio Giacoma viene assegnata la carica di capo gruppo onorario.Il Gruppo ANA partecipa per quanto possibile alla vita comunitaria  del paese, dando massima disponibilità e collaborazione con le altre  associazioni Centallesi e con il comune.

 

Ceresole d'Alba

Posizione: - 16 -

indirizzo E-mail: ceresoledalba.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Silvano CERATTO: Luogotenete in servizio al 1° artiglieria da montagna 
Vice Capo Gruppo: Guglielmo (detto Riccardo) BURZIO
Segretario: Stefano MILESI
Consiglieri: Attilio AMBROGIO, Aldo BIANCOTTI, Carlo BIOLATTI
Amico degli alpini più attivo: Meo SONA

GRUPPO ALPINI DI CERESOLE D'ALBA
(breve storia suggerita da Fiorina Michele)

IL GRUPPO NATO NEL 19 5 6,
1)PRIMO CAPOGRUPPO MAGLIANO BERNARDINO (alpino, cavaliere diVittorio Veneto, impresario edile).
2)MAGLIANO IN SEGUITO SOSTITUITO CON LA NOMINA DI PIUMATTI MARIO( artiglieria alpina)
3)QUANDO PIUMATTI MARIO VIENE ELETTO SINDACO VIENE SOSTITUITO
DA ODDENINO BERNARDINO (alpino ag.consorzio agrario). Nel periodo a guida ODDENINO le attivita del gruppo subiscono un forte rallentamento, si arriva a nonfare piu' i tesseramenti.
4) NEL 1979 PIUMATTI MARIO,non più sindaco, VIENE NUOVAMENTE ELETTOCAPOGRUPPO E DA' AL GRUPPO NUOVA VIVACITA' con il tesseramento diuna elevata percentuale di alpini Ceresolesi e il coinvolgimento di molti amici deglialpini.
5)PIUMATTI NEI PRIMI ANNI 80 VIENE SOSTITUITO DA PECCHIO MICHELE(alpino reduce della seconda guerra mondiale). Durante la guida di Pecchio si provvede all'acquisto della statua di bronzo che in futuro diverrà l'emblema del monumento. Detta statua , in attesa di accordi con il comune per il posizionamento del monumento, sarà conservati in vari magazzini privati.
6) ALLA SCADENZA DEL MANDATO, PECCHIO VIENE SOSTITUITO DA BORETTO GIOVANNI (alpino commerciante/manutentore di bici e ciclomotori).Durante la guida di Boretto vengono gestite due importanti opere:
1)EDIFICAZIONE DEL MONUMENTO, per volontà del comune dedicato ai caduti di di tutte e due le guerre mondiali. Le lapidi presenti nel monumento elencano, in modo separato, il nome di tutti i Ceresolesi caduti nelle due guerre, sostituendo
quelle asportate dalla parete dell'edificio comunale. Monumento inaugurato nel 1986
2)RISTRUTTURAZIONE CAPPELLA DI SANT'ANTONIO, con opere di sanificazione, sostituzione del pavimento e installazione di impianto di
riscaldamento.
7)ALLA SCADENZA DEL MANDATO, BORETTO VIENE SOSTITUITO DA BONETTO FRANCO E RESTA IN CARICA PER TANTI ANNI. Grande
avvenimento di detto periodo nascita del GRUPPO DEL ROERO e secondo raduno proprio a Ceresole.
8) BONETTO DOPO PIU' MANDATI VIENE SOSTITUITO DA BORELLO GIOVANNI.
Secondo raduno del Roero con grande successo.
9) marzo 2019 viene eletto capo gruppo Silvano CERATTO, Luogotenente già del 24° Reggimento di Manovra Alpino di Merano e attualmente del 1° Reggimento Artiglieria da Montagna di Fossano in servizio, con all’ attivo le seguenti missioni all’estero:
1. Sarajevo (Bosnia Erzegovina), dal 30/09/1997 al 17/03/1998
2. Pec (Kosovo), dal 10/05/2000 al 20/09/2000
3. Pec (Kosovo), dal 18/04/2001 al 18/07/2001
4. Belo Polje (Kosovo), dal 13/08/2004 al 16/02/200

Ceretto di Costigliole

Posizione: - 21 -

indirizzo E-mail: cerettodicostigliolesaluzzo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Stefano ROVERA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Cervasca

Posizione: - 23 -

indirizzo E-mail: cervasca.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Pier Paolo AIMAR
Vice Capo Gruppo: Gianni COMBA - Luca FANESI
Tesoriere: Uberto GASPARI
Consiglieri: Giuseppe RENAUDO - PierGiorgio FANTINO - GianPiero BRONDELLO - Angelo GONDOLO - MarcoGIRAUDO

Nascita del Gruppo    maggio  1957    costituzione  11 / 05 / 1957soci fondatori :  CAVIGLIA  Lorenzo :1°Capogruppo con RENAUDO Giuseppe (mugnaio), RENAUDO Angelo, RENAUDO Dalmazzo, negli anni 60 si è avvicendato a capogruppo. RENAUDO Giuseppe e nel ’62 l’omonimo neo congedato RENAUDO Giuseppe di Angelo, alla fine degli anni 60 ha ricoperto l’incarico RABBIA Silvio, nel 1975 si è avvicendato FALCO Rag. Giancarlo figlio di FALCO Carlo reduce della campagna di Russia, dal 1979 al 1983 ha ricoperto la carica di capogruppo FANTINO Piergiorgio, dal 1983 al 2019  la carica è stata ricoperta da Galleano Matteo, l’attuale capogruppo e l’alpino Piero Aimar.Il Gruppo di Cervasca e gemellato con il Gruppo di Carasco della Sezione di Genova, insieme hanno posato un monumento al Sacrario della Madonna Degli Alpini a San Maurizio di Cervasca.La forza del gruppo si è sempre mantenuta tra i 40 ed i 60 soci che annualmente versano la quota associativa, e da una ventina di anni si sono aggregati una decina di amici degli alpini.

Cervere

Posizione: - 24 -

indirizzo E-mail: cervere.cuneo@remove-this.ana.it

Caogruppo Onorario: Cav. Antonio MILANESIO 
Capo Gruppo: Lorenzo GAVEGLIO
Vice Capo Gruppo: Dario SEVEGA, Federico SURRA
Segretario: Giovanni MARENGO
Alfiere: Giovanni DOTTA, Piero CALCAGNO
Consiglieri: Bruno MILANO, Gian Piero RINERO, Franco MILANESIO, Michele BOSIO, Massimo RINALDI, Michele FAVOLE, Santino SACCO, Tommaso DE CARLO 
Revvisore dei Conti: G.Luca TESTA, Bartolomeo SCARZELLO
 Rappresentanti soci aiutanti: Mario SACCO, Flavio BRIZIO 

Tradizionalmente l’origine del gruppo viene fatta risalire al novembre del 1957 quando l’Avv. Dino Andreis, responsabile della Sezione provinciale, di passaggio a Cervere nel giorno della commemorazione, ritrova un Cerverese suo commilitone e, vedendolo senza cappello alpino, gli fa presente tutto il suo disappunto. A seguito di tale episodio nasce la convinzione che sia necessario dare un forte segnale all’intera comunità creando uno spazio di condivisione comune. Ventuno Alpini, alcuni Cerveresi già associati nel Gruppo di Bra, ed otto della frazione di Grinzano, daranno origine al nucleo costituivo. La fondazione del Gruppo, guidato dal Cav. Graglia Francesco, diventa ufficiale nell’ambito della gloriosa Sezione di Cuneo ed una stanza del Comune diventa luogo di ritrovo.Nel 1971 il Capo Gruppo Graglia Cav. Francesco ritiene concluso il suo mandato e passa la mano a Luigi Vivalda che nella continuità delle attività del Gruppo lo vede GRUPPO ALPINI di CERVERE crescere fino alle cinquanta unità. Nel 1981 si ha un nuovo cambio al vertice con l’ingresso di Milanesio Cav. Antonio, mentre Vivalda diventa Presidente Onorario. Acquisire una sede dedicata, che sostituisca la provvisoria sistemazione nella stanza comunale, diventa uno dei primi obiettivi. La nuova Sede, nella centrale piazza S. Sebastiano, viene inaugurata nel novembre del 1982, in occasione della festa dei caduti, si tratta di due stanze in affitto, accoglienti quanto basta per ospitare un gruppo di cinquanta persone.Nel 1983 si decide di riconoscere il degno onore al sacrificio dei ventisette Alpini Cerveresi caduti in guerra, costruendo un monumento commemorativo al Santuario di S. Maurizio di Cervasca.Nel 1984 nasce il Coro del Gruppo di Cervere, questa è una delle tappe che ricordiamo con grande piacere considerata l’importanza del canto nella tradizione alpina. Il Coro sotto la sapiente guida del Maestro Aldo Milano ottiene grandi consensi, sia nella Sezione che fuori Sezione. La guida del coro passa poi a Gian Renzo Gerbaudo e a Matteo Marengo, attuale maestro, che con rinnovato impegno si adopera a mantenere viva l’attività del coro che rimane un punto di riferimento per l’intero Gruppo.Nel settembre del 1996 iniziano le opere di realizzazione della nuova sede sociale. Le risorse economiche non sono molte, ma sono infinite quelle umane e questo è tutto ciò che è necessario possedere per riuscire a realizzare una grande impresa. Al crescere del lavoro crescono i volontari, l’impegno ed anche le possibilità. Numerose le persone che hanno collaborato, dall’architetto al muratore, dal falegname al manovale, giorno per giorno l’opera ha preso corpo, consistenza e forma fino all’inaugurazione del 24 maggio 1998. Nel tempo le attività del Gruppo si sono consolidate assumendo in molti casi un significativo valore sociale. Il Gruppo è diventato alfiere di un movimento che ha promosso il ripristino e il rinnovamento dei fondamentali valori Alpini, primo fra tutti quello della solidarietà, fornendo il proprio contributo aderendo a iniziative di raccolta fondi per i missionari Cerveresi che prestano la loro opera in differenti parti del mondo, lavorando alla manutenzione dell’asilo infantile Bima a della parrocchia, partecipando alle iniziative di colletta alimentare e di sostegno economico alle popolazioni vittime di catastrofi naturali.Nei mesi più bui della pandemia di coronavirus i tesserati più giovani hanno contribuito ad offrire, agli anziani e alle famiglie cerveresi in difficoltà, il servizio di consegna a domicilio della spesa. Nel 2016 Lorenzo Gaveglio è stato eletto presidente del gruppo raccogliendo il testimone da Milanesio Cav. Antonio che viene nominato presidente onorario.Attualmente si contano ben 208 tesserati, dei quali 119 Alpini e 89 Amici degli Alpini (aggregati), i numeri danno prova di quanto i valori e l’impegno del gruppo siano apprezzati e condivisi da tutti i Cerveresi. 

 

Cherasco

Posizione: - 25 -

indirizzo E-mail: cherasco.cuneo@remove-this.ana.it
E-mail del gruppo: info@anacherasco.it

Presidente Onorario: Cav. Lorenzo BERGESE
Capogruppo: Giuseppe RAVINALE
Vice Capogruppo: Dr.Antonio PIOVANO
Segretario: Marco BOGETTI
Tesoriere: Dario CHIANCHIA
Revisore dei conti: Angelo TARICCO,Claudio BARALE
Responsabile Comunicazione: Roberto NERVI
Consigliere: Gianpiero BOGETTI
Consigliere: Luciano CIRAVEGNA
Consigliere: Sergio CAVALLOTTI
Consigliere: Riccardo ROGGERO
Consigliere: Giovanni TORRENGO
Consigliere: Luciano PANERO
Revisore supplente: Davide GALLO
Alfiere: Francesco CIRAVEGNA
Vice Alfiere: Corrado GERBALDO
Responsabili sede: Gianpiero BOGETTI, Vittorio CASTAGNO
Responsabile cucina: Piero TOMATIS
Assistenti Cucina: Davide TOVOLI
Cerimoniere: Pietro Francesco BOTTA
Addetto stampa: Adelio PANERO
Addetto tesseramento: Corrado GERBALDO

Il gruppo Alpini di Cherasco della sezione di Cuneo, nasce ad opera di alcuni alpini del Capitano Raselli ed altri Alpini Cheraschesi volenterosi,con il primo nome di “ Scarponi” nello spirito di solidarietà che contraddistingue “ L’ ALPINITA’” nel lontano 1931.
A seguito delle vicissitudini del secondo conflitto bellico, l’attività del gruppo viene sospesa, per riprendere poi nell’immediato dopo-guerra e diventare punto di incontro ed aggregazione per i reduci, sicuramente provati e segnati nel profondo da ciò che loro malgrado hanno dovuto subire durante il conflitto. Infatti, nella mente e nei cuori di ogni famiglia della provincia di Cuneo, è ancora forte il dolore e lo sconforto causato dalla perdita di tanti cari, che all’epoca hanno partecipato alle vicende della divisione Cuneense in terra di Russia, dalla quale prese il triste nome di “Divisione Martire” a seguito dei tragici fatti della ritirata, e del numero immenso dei caduti (circa il 96% degli effettivi).
Negli anni successivi il gruppo evolve e raggiunge numeri considerevoli, diventando un punto fermo della vita sociale Cheraschese sia per ciò che riguarda l’aspetto del divertimento e della goliardia, quanto per l’impegno sul territorio e nella solidarietà, nel rispetto del motto che “gli Alpini danno sempre, senza chiedere”.Indimenticabili nella mente di tanti concittadini le indimenticabili Veglie degli Alpini di capodanno o di Carnevale che proseguivano sino alla mattina, così come l’assistenza alle feste di Carnevale o all’oratorio dei bambini, le raccolte di solidarietà da devolversi in beneficenza, le adozioni a distanza e molte altre iniziative.Nell’arco degli anni il gruppo Alpini ha avuto numerosi sedi, anche se indimenticabili restano quella vicino all’arco di porta Narzole utilizzata negli anni ’70 ed ’80 e poi quella attuale frutto di un lavoro epico; infatti su iniziativa ed opera degli Alpini dell’epoca, alla fine degli anni ’80, si realizza il sogno di costruire dal nuovo una sede su un terreno messo a disposizione dall’amministrazione comunale. Va rimarcato il fatto che la sede attuale di circa 400 mq, comprensiva di cucina, magazzini, saloni e quant’altro è stata costruita totalmente grazie al lavoro ed all’aiuto economico degli Alpini volontari… caso unico in tutto il Piemonte, quindi vero vanto del gruppo stesso. L’inaugurazione di tale sede venne effettuata nel 1992, e da allora è il cuore pulsante della nostra attività, oltre alle continue iniziative di solidarietà sul territorio e naturalmente alle manifestazioni gastronomiche che all’interno della sede si svolgono con regolarità. Oggi oltre a continuare le attività sopra elencate, oltre a promuovere e sostenere le iniziative della nostra amata Cherasco nel pieno rispetto della tradizione, si continua anche in modo diverso a partecipare ogni anno alle attività della Associazione Nazionale Alpini ed in particolar modo alle adunate Nazionali grazie ai nostri 163 tesserati ed ai circa 95 amici degli Alpini che ci aiutano.Un grazie immenso a tutte le persone che nell’arco di tutti questi anni si sono succeduti nel promuovere e ravvivare il gruppo, alle mogli e le ragazze che sopportano la nostra passione aiutandoci in prima persona in ogni iniziativa, e sopratutto un doveroso pensiero, da parte di tutti noi a tutti gli Alpini che ci hanno preceduti, e che sono andati avanti.

 

 

Chiusa di Pesio

Posizione: - 26 -

indirizzo E-mail: chiusapesio.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Carlo ELLENA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

In Valle Pesio esisteva già dal 1926 un Gruppo Ana in fraz.San Bartolomeo, ma il Podestà di Chiusa di Pesio, Giulio Zino (ten.degli alpini e membro del direttivo cuneese dell’Ana) ed il Capogruppo Col.Antonio Dadone (Comandante del batt.Dronero), vollero dare vita anche nel capoluogo ad un Gruppo Ana ed è così che il 10 gennaio 1932 nacque il Gruppo Ana di Chiusa di Pesio, intitolato alle med.d’oro Col.Luigi Piglione (caduto nel 1916 sul monte Kula) ed il Cap.Riccardo Decaroli (perito in Libia nel 1912) sotto la Sezione di Mondovì. Quella fredda domenica mattina confluirono, dall’area monregalese e cuneese, centinaia e centinaia di alpini con rispettivi gagliardetti con la presenza del Prefetto Mariano, il segr.federale
Bonino, la fanfara del 2° Regg.Alpini, la moglie (madrina del gruppo) e le figlie del Col.Piglione ed il Col.Dadone (capogruppo del sodalizio).
Negli anni successivi gli alpini presero parte a manifestazioni nazionali (Adunata a Firenze nel 1937) ed anche dopo la parentesi
della seconda guerra mondiale, nell’Aprile del 1952, su invito del Capogruppo Bartolomeo Pellegrino, all’adunata di Genova ed al
Raduno ligure-piemontese del Colle di Nava. Il gruppo non mancò di collaborare nelle ideazione e gestione di alcuni eventi sportivi, come il
“Trofeo tre Medaglie d’Oro”, nato nel 1950 per commemorare tre glorie chiusane (col.Piglione, cap.Decaroli e magg.Gastaldi) trofeo in
bronzo opera dello scultore prof.Musso di Torino, raffigurante il monumento”all’Alpino che non è più tornato”.
Il 18 febbraio 1951 avvenne l’inaugurazione della ricostruita”Cappella Madonna degli Alpini”, sotto le rupi del castello Mirabello aldilà del
ponte che attraversa il Pesio, dove esisteva già un pilone votivo del 1737 in onore della Vergine Addolorata, abbattuto nel 1940 per
ampliamento stradale, restaurata poi successivamente nel 1972. In seguito a dissapori con il presidente della Se. Di Mondovì, nel
1970il gruppo aderì alla sez.di Cuneo con capogruppo Ambrogio Antonio, che con il nuovo direttivo, diede un momento di svolta al
gruppo che superò i 220 iscritti. Nel maggio 1983, con capogruppo Fenoglio Lorenzo; si inaugurò il
“Cippo a ricordo di tutte le penne mozze” al Santuario della Madonna degli Alpini a San Maurizio di Cervasca. A partire dal 1972 il gruppo chiusano organizza, la prima domenica di agosto, un Raduno Interregionale delle penne nere del Piemonte e
della Liguria. Nel 1974 venne inaugurata la nuova sede nei locali del vecchio
municipio in via Mazzini. Nel 1987 l’Area Verde in via Mondovì (dove si svolge attualmente il
raduno interregionale) fu intitolata alla “Divisione Alpina Cuneense”con una stele affiancata da due cannoni e nel 1997 venne posata una targa in ricordo della ex Caserma degli Alpini sulla scala di accesso alla stessa. Nel 1993, con capogruppo Baudino Enzo, venne inaugurata la nuova
sede in via Giovanni Mauro, nei locali del vecchio ospedale. Nel 2014, con capogruppo Ellena Luciano, furono organizzate dalla sez.di Cuneo, con la collaborazione dei gruppi di Borgo San Dalmazzo, Cervasca, Chiusa di Pesio e Limone Piemonte la prima edizione delle “Alpiniadi Estive”. Non vanno dimenticate le numerose edizioni della gara podistica non competitiva”Passeggiata alpina”Memorial fratelli Baudino Enzo e Gianmaria, per anni animatori e rispettivamente capogruppo del sodalizio. Nel 2016, con capogruppo Antonio Ambrogio,il gruppo ha organizzato gite sociali ad indirizzo storico-culturale e si è dimostrato attento a iniziative a sfondo sociale, coordinando attività di vario genere e la pubblicazione di due libri:“Vita di Trincea la Grande guerra” e “La Valle Pesio culla di Alpini” Nel 2021 ,con capogruppo Carlo Ellena, si è partecipato al “Progetto
Battikuore”, un defibrillatore posizionato presso “il Pellerino” a San Bartolomeo con il Patrocinio del Comune di Chiusa di Pesio ,con la
collaborazione del gruppo Alpini Alta Valle Pesio, Amici Alta Valle Pesio e Ass.Custodi della terra. In tutti questi anni gli Alpini hanno dato una dimostrazione tangibile dell’attaccamento a quei valori che oggi possono apparire misconoscenti o contestati. Da questi comportamenti i giovani sappiano trarre stimolo ed essere sempre ed ovunque dei “Buoni Cittadini”.

Capigruppo Gruppo Chiusa di Pesio
Col. Antonio Dadone 1932-1948
Bartolomeo Pellegrino 1949-1960
Alfredo Borgna 1961-1969
Antonio Ambrogio 1970-1980
Lorenzo Fenoglio 1981-1986
Lauro Grosso 1987-1989
Enzo Baudino 1990-1993
Gianmaria Baudino 1994-2003
Luciano Ellena 2004-2015
Antonio Ambrogio 2016-2018
Carlo Ellena 2019

 

Confreria

Posizione: - 27 -

indirizzo E-mail: confreria.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Valerio VALLATI
Vice Capo Gruppo: Rinaldo PAGNI
Segretario: Silvio MARTELLI
Consiglieri:Guido ANDREIS - Antonio ANDREIS - M CASTELLINO - E DURANDA - G TARICCO - M BERGESE 
Madrina del Gagliardetto: Vilma RITTANO

ALPINI  CONFRERIA ,è stato fondato nel 1948 a CONFRERIA il primo capogrupposig VIONE  ANTONIO con alcuni alpini del luogo La prima sede  era dall osteria  RAVA diventata poi osteria CICHIN .Mi ricordo  ancora Capogruppo Cav MELLINO poi iI Cav. COMINO BARTOLOMEO che con maestria e serietà  ha guidato il Gruppo  per ben 23 anni. Ora abbiamo  una bellissima SEDE a SAN  PIO x ( fr CERIALDO ) grazie all"interessamento da parte del COMUNE DA CUNEO.

Cornegliano d'Alba

Posizione: - 28 -

indirizzo E-mail: corneglianodalba.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giuseppe ROSA
Vice Capo Gruppo: Giuseppe BATTAGLINO e Franco FERRINO
Segretario: Guido MAGLIANO
Revisore Conti: Aldo BARBERO e Antonio ZORGNOTTI
Consiglieri: Bruno AIMASSO - Giovanni BERGADANO - Pier Luigi BINELLO - Carlo BONELLO - Giovanni CORINO - Antonio FRANZA - Mauro LARCHER - Sergio MORETTI - Agostino PARUSSO - Francesco TARICCO.
Madrina del Gagliardetto: Irene BESSONE

STORIA DEL GRUPPO
Il gruppo Alpini di Corneliano d'Alba e Piobesi d'Alba è stato fondato nel 1949 da Pietro Corino, successivamente si sono alternati a capo gruppo Adelino Giraudo, Franco Micca e dal 1998 ad oggi Giuseppe Rosa.
Presidente onorario a vita è stato Sergio Corino, figlio di Pietro fondatore del Gruppo.
Il Gruppo Alpini ha partecipato sempre a tutte le Adunate Nazionali e ha organizzato manifestazioni locali.

 

 

Cossano Belbo

Posizione: - 29 -

indirizzo E-mail: cossanobelbo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Adriano BUSSI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Cuneo Centro

Posizione: - 1 -

indirizzo E-mail: cuneo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Franco MOLINERIS
Vice Capo Gruppo: Silvio GARELLI
Segretario: Silvio GARELLI
Tesoriere: Attilio CRAVERO
Alfiere: Francesco PIUMATTI 
Consiglieri: Aldo MEINERO (Rapporti con le Istituzioni)  Dario MALABOCCHIA (Addetto stampa)  Ivo ARNAUDO (Rapporti con Memoriale) 

Il Gruppo è stato fondato nel 1923 ed è il primo gruppo della sezione di Cuneo 

Demonte

Posizione: - 30 -

indirizzo E-mail: demonte.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Luciano BROCCHIERO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Diano d'Alba

Posizione: - 103 -

indirizzo E-mail: dianodalba.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo Onorario: Valerio SERVETTI
Capo Gruppo: Luciano VIBERTI
Vice Capogruppo:Gerardo ALOISI 
Segretario: Marco AIRONE
Tesoriere: Carlo ALMASSO-Giuseppe FIORE
Alfiere:Ermanno SAVOIARDO
Consiglieri: Ettore BORDINO-Francesco GRIMALDI-Guido GERLOTTO-Renzo CASTELLA-Pasquale PARUSSA
Madrina del Gagliardetto: 

Cenni storici del Gruppo di Diano d’Alba

Il Gruppo Alpini di Diano d’Alba è intitolato a Giovanni Alessandria, Capitano delle “penne nere” caduto nella Guerra di Liberazione. Il dianese fu a capo della compagnia comando di un battaglione alpino sul fronte russo e durante un combattimento che stava impegnando duramente la compagnia fucilieri, guidò i suoi uomini attraverso una zona intensamente battuta dal fuoco avversario, in ardita manovra di aggiramento che contribuì a stroncare la resistenza nemica. Ferito, non desistette dalla lotta e con pochi superstiti rimasti, contribuì validamente alla conquista di un abitato fortemente difeso. Terminò il proprio impegno nella lotta solo dopo aver subito più gravi ferite. Questa operazione in terra sovietica compiuta agli inizi del 1943 gli valse la Medaglia d’Argento al Valor Militare, mentre quella di bronzo la ottenne perché, da valoroso ufficiale animato da alto senso del dovere, quale era, dopo l’armistizio si prodigò nella lotta di liberazione emergendo per capacità di animatore e di organizzatore, senza mai tirarsi indietro, anche quando si scontrò con preponderanti forze nemiche, accettò l’impari lotta. Gravemente ferito, continuò a combattere, prima di morire, armi in pugno in nome della Patria, il 6 agosto 1944 a Canale d’Alba. Ora riposa ne cimitero partigiano di Alba.

Dogliani

Posizione: - 89 -

indirizzo E-mail: dogliani.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: GianMario MAGLIANO
Vice Capo Gruppo: Marco RAINELLI
Vice Capo Gruppo: Enrico SAGLIETTI
Segretario: Claudio BERTOLOTTO
Tesoriere: Enrico QUAGLIA
Consigliere-Alfiere: Luciano SCHELLINO
Consiglierie-Alfiere: Giuseppe CORNERO
Consigliere-Barista: Giovanni MUSSO
Consigliere-Barista: Piero RINALDI
Consiglieri: Riccardo OBERTO, Alessandro ABBONA.

GRUPPO ALPINI DOGLIANI
Il 2 ottobre 1921 veniva inaugurato il Monumento ai Caduti e Dispersi in guerra, posizionato
in Piazza Umberto I con una maestosa celebrazione civile e militare.
Nell'anno 1932 veniva fondato il Gruppo Alpini Dogliani dai Signori: Mario OCCELLI,
Giovanni ODERDA (Nino) e Cesare DEMARIA (Nino).
L'Alpino Mario OCCELLI è anche stato uno dei promotori alla realizzazione del Sacrario dei
Caduti e Dispersi Doglianesi adiacente al Santuario di San Quirico.

Dronero

Posizione: - 31 -

indirizzo E-mail: dronero.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Mario RIBERO
Vice Capo Gruppo: Mario RINAUDO e Albino RIBERO.
Segretario: Ivo TALLONE
Cerimoniere: Antonio ABELLO.
Alfiere:Silverio BOSSA
Consiglieri: Bruno GIANTI - Paolo FOSSA - Roberto ISOARDI - Franco BOTTERO - Riccardo OCCELLI - Roberto ROVERA - Ilario MARINO - Armando GALLO.  

Sede: Via Pasubio N°5  Dronero 

Anno di Costituzione del Gruppo Dronero 1930 su iniziativa dell’Avv. Corino Roberto 

Albo dei Capigruppo :

Corino Roberto               1930 – 1970           Olivero Giovanni            1971 – 1988

Chiari Ermanno             1989 – 1995             Rovera Roberto            1996 – 2013

Ribero Mario               2014 - …. Contatti Telefonici :  Ribero Mario (Capogruppo)  +39 380 3264720

IL Gruppo Alpini Dronero nasce nel lontano 1930 ad opera ed iniziativa dell’Avvocato Roberto Corino che ne sarà Capogruppo per ben 40 anni , fino al 1970 .Dronero , Capoluogo della Valle Maira , da sempre profondamente legata alla Tradizione Alpina , ha nel 1930 ancora l’Onore di ospitare il “Battaglione Dronero” nella caserma che sorgeva nell’attuale Piazza XX Settembre , intitolata al Capitano Alpino Aldo Beltricco , Medaglia D’Oro della Prima Guerra Mondiale .
Innumerevoli sono stati gli atti di eroismo del Battaglione che porta il nome della città di Dronero , inquadrato nel 2° Reggimento Alpini della Divisione Cuneense nella Prima Guerra Mondiale schierato nella Conca di Plezzo , Monte Rombon , Monte Nero, unitamente ai Battaglioni figli “ValleMaira” e “Monte Bicocca” dimostrò la tenacia tipica dei Valligiani della Valle Maira fino a partecipare all’offensiva finale nella Battaglia di Vittorio Veneto .
Nella Seconda Guerra Mondiale schierato fin dai primi giorni del Giugno 1940 sul Fronte Francese partecipò successivamente alla campagna di Grecia e unitamente a tutta la Divisione Cuneense alla sfortunata quanto Eroica campagna di Russia dove contro forze nemiche preponderanti diede comunque ottime prove di sé, subendo contemporaneamente il Proprio Martirio nell’estremo tentativo di uscire dalla sacca in cui si trovarono costretti a seguito della Battaglia di Stalingrado.

La Resistenza 
Dopo L’8 Settembre a seguito delle vicende armistiziali e il conseguente sbandamento del Regio Esercito la Città di Dronero e la Valle Maira non si diedero per Vinti , nasceva infatti spontaneamente quel movimento di “Resistenza” che portò ancora una volta centinaia di nostri giovani ad imbracciare le armi per difendere gli Alti Ideali di Giustizia e di Libertà che ci contraddistinguono .
La lotta fu aspra e altro sangue , questa volta anche di molti civili innocenti fu versato , ma alla fine l’invasore teutonico e le forze fasciste ad essi assoggettate furono messe in rotta e la Nostra Città potè fregiarsi anche Della Medaglia D’Oro al Merito Civile .  

Attività principali e iniziative del Gruppo A.N.A. Dronero 
Spente per fortuna le trombe di Guerra e tornata la pace nelle nostre Città e nelle nostre Valli è ora nostro compito non dimenticare i Sacrifici dei nostri progenitori , il Nostro Gruppo Dronero fedele alle nostre tradizioni perpetua con iniziative e rimembranze la Loro Memoria .
2 Gennaio  –  Ricordo dell’eccidio Nazifascista di Dronero a cui seguono i saluti e Auguri di Buon Anno con visita presso i centri anziani situati in città e in Valle .
25 Aprile  - Festa della Liberazione 
16 Agosto – Celebrazione della Messa da Campo a Rocca La Meja in Ricordo dei 23        Alpini Deceduti sotto la valanga del 31 gennaio 1937 .
Terza Domenica di Agosto  - Celebrazione Messa da Campo presso la Cappella di San Francesco al Colle Maurin (Chiappera) , costruita dai nostri Alpini durante la Campagna francese del 1940 .
4 Novembre – Celebrazione del Ricordo dei Caduti con Deposizione Corone e Alza Bandiera presso i Cippi e Monumenti Ricordo . 
Naturalmente durante il grave periodo pandemico che ci ha colpito il nostro Gruppo ha collaborato con La “Protezione Civile” per tutte le attività svolte in sostegno alla popolazione .

 

Entracque

Posizione: - 79 -

indirizzo E-mail: entracquevallegesso.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Massimo CHIRIOTTO
Segretario:Enrico AUDISIO
Tesoriere: Valerio AUDISIO
Alfiere: Sebastiano GHIGO
Consiglieri: Dario AUDISIO - Alessio BECCATO - Mauro PAROLA

STORIA DEL GRUPPO 
Il gruppo di Entracque, nasce nel 1995 per volere dell’attuale Capogruppo Chiriotto Massimo (all’epoca socio del Gruppo di Nichelino Sezione di Torino) e l’attuale  tesoriere Audisio Valerio che, avendo gia partecipato a diversi raduni Nazionali,  avevano il desiderio di creare il Gruppo di Entracque per partecipare all’adunata  Nazionale che si sarebbe svolta ad Asti nel mese di maggio. 
A febbraio iniziarono a cercare gli Alpini congedati e a chiedere chi fosse interessato  a far parte del gruppo, in pochi giorni aderirono una cinquantina. 
Nel mese di maggio si organizzo’ il pulman per la sfilata al raduno di Asti con una  trentina di Soci. 
Il 20 luglio dell’anno successivo veniva inaugurata la sede Sociale nei locali ex Asilo  dati in comodato dall’Amministrazione Comunale e veniva svolta la prima Festa  Alpina del Gruppo con la partecipazione della Fanfara e del Coro della Brigata Alpina  Taurinense. 
Da allora tutti gli anni l’ultima domenica di Luglio il Gruppo organizza la Festa Alpina.

 

Feisoglio Alta Langa

Posizione: - 108 -

indirizzo E-mail: feisoglio.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Simone GALLO
Capo Gruppo Onorario: Luigi Quazzo
Vice Capo Gruppo (Feisoglio): Piercarlo BERCHIALLA
Vice Capo Gruppo (San Benedetto Belbo): Flavio Fazzone
Vice Capo Gruppo (Niella Belbo): Roberro LEONE
Vice Capo Gruppo (Cravanzana): Marco TORRERO

Vice Capo Gruppo (Bosia): Flavio MORAGLIO
Segretario: Renato CANAPARO
Tesoriere: Marco LEONE
Alfiere: Luigo CHIAVARINO
Madrina del Gagliardetto: Michela CANONICA

Fossano

Posizione: - 33 -

indirizzo E-mail: fossano.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Maurizio CASTELLI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Gaiola

Posizione: - 34 -

indirizzo E-mail: gaiola.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Livio UGUES
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Genola

Posizione: - 104 -

indirizzo E-mail: genola.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Mario MOSSIO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Govone

Posizione: - 35 -

indirizzo E-mail: govone.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giuseppe BORGOGNO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Guarene

Posizione: - 91 -

indirizzo E-mail: guarene.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Guido Cav. PALLADINO 
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

La Morra

Posizione: - 37 -

indirizzo E-mail: lamorra.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Cristiano OBERTO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Lequio Berria

Posizione: - 38 -

indirizzo E-mail: lequioberia.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giuseppe BUSCA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Levaldigi

Posizione: - 102 -

indirizzo E-mail: levaldigi.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Lanfranco TOMATIS
Segretario: Diego ARIAUDO
Consiglieri: Raimondo AMBROGIO, Oliviero ARIAUDO, Lorenzo BRIZIO, Luigi COSTAMAGNA, Mario CRAVERO, Luciano DAVICO (sostituito a Luglio 2021 DA Franco BRUNO) Bartolomeo VIGLIONE.

Il gruppo nasce nel 2008 grazie alla volontà di alcuni  alpini levaldigesi orgogliosi. Riscuote fin da subito simpatia ed interesse della piccola frazione con la partecipazione costante di circa 80 tesserati tra alpini ed amici. Il gruppo, ha interagito con la comunità organizzando  eventi aperti a tutti,  collaborando con la Casa di riposo alla realizzazione di giornate ad hoc insieme agli ospiti. Grazie al comune di Savigliano  ed alla sinergia con le pro loco di Levaldigi e Mattione, il gruppo ha ha costruito un nuovo magazzino in cui ricoverare  materiale utile alle adunate oltre che tavoli e sedie acquistate insieme. Orgoglio del gruppo è poi la nuova sede ricavata nel vecchio municipio e la realizzazione del Cippo ai caduti  costruito nei giardini vicino al bocciodromo.

Il gruppo di Levaldigi conta tra i suoi iscritti il nuovo presidente di sezione Davico Luciano.

Limone Piemonte

Posizione: - 39 -

indirizzo E-mail: limonepiemonte.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Fedele GERTOSIO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Madonna dell'Olmo

Posizione: - 63 -

indirizzo E-mail: madonnadellolmo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Romano MARABOTTO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Magliano Alfieri

Posizione: - 40 -

indirizzo E-mail: maglianoalfieri.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Mauro CANE
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Mango e San Donato

Posizione: - 42 -

indirizzo E-mail: mangosandonato.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Francesco FILIPPA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Marene

Posizione: - 94 -

indirizzo E-mail: marene.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Michele FAVOLE  333-6848024
Vice Capo Gruppo e Tesoriere : Lorenzo SUPERTINO  335-6454864

Vice Capogruppo e Rappresentante per Ass.Alpini Piana: Gabriele RACCA  368-7236381

Collaboratore per Ass. Alpini Piana. Franco BERGESE   335-6544429

Segretario: Guido CEDRANI  348-7453002
Alfiere: Antonio GIANOLIO, Francesco PANERO, Giacomo RINALDI
Consiglieri: Giorgio ALLADIO, Walter BERTERO, Giuseppe RABBIA, Marco RACCA

Breve storia del gruppo di Marene 

Il Gruppo A.N.A. di Marene  alla nascita nel 1989, contava circa 55 soci in massima parte provenienti dal Gruppo di Savigliano . Col tempo e grazie alla solerte attività di tutti i Capigruppo che si sono succeduti, ad iniziare dal fondatore sig. Rivoira geom. Biagio, l’organico è cresciuto ed ora conta 152 soci. (94 Alpini e 58 Aggregati). L’attuale Capogruppo è il sig. Favole Michele. 

I Capigruppo ad iniziare dal fondatore sono stati:

  1. Rivoira Biagio (dal 1989 al 1998)

  2. Prato Piero (dal 1999 al 2000)

  3. Bressi Antonio (dal 2001 al 2006)

  4. Allocco Francesco (dal 2007 al 2009)

  5. Bressi Antonio (dal 2010 al 2019)

  6. Favole Michele (attuale capogruppo) .      

In occasione del rinnovo del nuovo Direttivo, è stata conferita a Bressi Antonio e a Allocco Francesco la carica di Capogruppo Onorario.

Ogni anno per le celebrazioni del 4 Novembre, si svolge presso il Monumento ai Caduti, una cerimonia commemorativa alla quale partecipano anche gli alunni delle scuole. Il monumento è del 1970, e fu voluto dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Ex Combattenti e Reduci a memoria dei 70 Marenesi caduti nei due conflitti mondiali del secolo scorso, durante la lotta per la Liberazione e per ricordare tutti i dispersi, la maggior parte dei quali durante la tragica ritirata dalla Russia. I loro nomi sono stati posti sui lati del monumento proprio per ricordare alle generazioni future il loro sacrificio.

 Per onorare in modo tangibile i Caduti,  e ricordare chi ci ha lasciato, nel 2002, è stata posta una lapide presso il Santuario della Madonna degli Alpini a S. Maurizio di Cervasca dove il Gruppo ritorna ogni anno il primo sabato del mese di Agosto, per una cerimonia commemorativa .

Il primo Sabato di Febbraio di ogni anno si ricordano i Caduti ed i Dispersi di ogni guerra, in particolare la tragica ritirata di Russia, e tutti i Soci che sono “andata avanti” nell’anno precedente.

 Nel 2009 il Gruppo ha avuto il privilegio di ospitare il sesto raduno sezionale di Cuneo ed ha celebrato il ventesimo anniversario di fondazione. E’ uno dei Gruppi fondatori del Raggruppamento Alpini della Piana Cuneese. Il Gruppo è sempre presente ai vari avvenimenti della vita associativa, in particolar modo ai raduni e partecipa in modo attivo alla vita sociale di Marene. Il suo motto (richiamato sullo striscione) è “Un piccolo paese un grande cuore”.

 

 

Monforte d'Alba

Posizione: - 44 -

indirizzo E-mail: monforte.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Silvano BENEVELLI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Monta'

Posizione: - 45-

indirizzo E-mail: monta.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Lorenzo Piero Marchisio
Vice Capo Gruppo: Lorenzo Marchisio
Segretario: Giuseppe Orsello
Tesoriere: Battista Pasquero.
Alfiere: Antonio Venturino, Agostino Casetta
Consiglieri: Bollano Gianfranco, Casetta Giovanni,
Costa Antonio, Giorio Franco, Rolfo Emanuele e Viglione Antonio
Revisori dei conti: Borgogno Emilio,Casetta Claudio e Perosino Natale.

Il Gruppo Alpini comprende il capoluogo e le due frazioni di S. Rocco e S. Vito.
Da un documento d’archivio della Sezione, il Gruppo risulta attivo già nell’anno
1930 sotto la guida di Filippo Cauda, reduce della Grande Guerra. Dopo un periodo
di incerta attività, il Gruppo ha avuto la ripresa nel 1952 con il capogruppo
Agostino Trucco, reduce della Campagna di Russia (1952-1970) e con i successivi
capigruppo: Mauro Calorio (1970-1979), Giuseppe Almondo (1979-1997), Franco
Calorio (1997-2000), Dario Pelassa (2000-2003), Antonio Costa (2003-2022),
Lorenzo Piero Marchisio (2022-).
Oltre alle attività proprie di ogni Gruppo, quali la partecipazione alle manifestazioni
ufficiali e ai raduni, segnaliamo la posa della lapide dei Caduti presso il Santuario
“Madonna degli Alpini” il 18 ottobre 2008.
Il Gruppo cura in modo particolare la manutenzione e il decoro del monumento
della Croce Luminosa che sorge sul vicino Colle S. Giacomo. Intorno alla Croce
sono disposti i cippi con i nomi dei Caduti e dispersi della Campagna di Russia
appartenenti in particolare ai Comuni del Roero. Ai cippi esistenti si è aggiunto in
questi ultimi anni il cippo di Pocapaglia (4 luglio 2010) e il cippo denominato
“cippo condiviso” (28 agosto 2016) che raccoglie i nomi dei Comuni del Roero che
non erano ancora rappresentati: Bra, Ceresole d’Alba, Corneliano d’Alba, Piobesi
d’Alba, Sanfré, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno.
Nel marzo 2018 l’area della Croce Luminosa è stata oggetto di importanti lavori,
volti a rendere più confortevole il percorso del viale di accesso che è stato lastricato
con pietre di Luserna ed è stata analogamente ampliata e lastricata l’area intorno ai
cippi.
Un altro compito del Gruppo è la pubblicazione annuale del Bollettino della Croce
Luminosa, che riporta i nomi dei Caduti e dispersi della Campagna di Russia e
completa l’elenco di quelli già incisi sui cippi. Il Bollettino presenta inoltre la
documentazione fotografica dell’ultima Giornata della Croce Luminosa, celebrata
tradizionalmente l’ultima domenica di agosto.
Della Croce Luminosa presentiamo qui di seguito una breve cronistoria,
riprendendola dal Bollettino parrocchiale di quando fu inaugurata.
La Croce Luminosa sul Colle S. Giacomo

Il monumento della Croce Luminosa, che sorge sul Colle San Giacomo a ricordo dei
Caduti e dispersi della Campagna di Russia, è stato fortemente voluto dall'allora
parroco don Bartolomeo Sibona (nativo di Castellinaldo) che fin da subito ebbe
l'appoggio incondizionato dell'Amministrazione comunale.
I lavori per l’installazione della monumentale Croce Luminosa iniziarono il 5
settembre 1955 e procedettero a ritmo incalzante, tanto che nell’ottobre venivano già
terminati la vasta platea di un duplice gradone a forma circolare del diametro di m
9,60 e il piedistallo a forma di piramide con rivestimento in pietra e veniva allestita
un’alta e robusta impalcatura per l’installazione della Croce. Questa, in traliccio e
nimbo centrale di ferro, con rivestimento di vetro, è alta m 4,50 ed è opera della ditta
Raimondo da Pieve “Lavorazione Artistica dei Metalli” di Torino. La Croce è
circondata dai cippi che recano i nomi dei Caduti e dispersi, distinti per Comune.
Sul Bollettino parrocchiale veniva riportato l’elenco degli offerenti per la
realizzazione dell’opera. Tra essi meritano un grazie riconoscente i coniugi Cravero
per aver ceduto all’Amministrazione del Santuario parte della collinetta e per aver
donato l’area di base dove sorge la Croce.

Molte furono le adesioni all’iniziativa di ricordare così i Caduti e dispersi della
Russia. Si registrò il vivo interessamento dei rappresentanti del Governo, del Senato
e della Camera, del Prefetto, delle Autorità della Provincia, dei Sindaci della zona.
Giunsero i contributi di Autorità, di Enti, di Associazioni combattentistiche, di
montatesi dentro e fuori Montà, di mamme e parenti dei Caduti e dei dispersi.
La spesa preventivata ammontava a 3.000.000 di lire, salita poi a 3.621.000 lire a
fine opera.
Furono ideate varie iniziative per contribuire alle spese da sostenere, tra le quali una
lotteria a livello regionale.
Il monumento fu solennemente inaugurato il giovedì 10 maggio 1956. Circa
10.000 persone confluirono da ogni dove e con ogni mezzo: in pullman, in auto, in
bicicletta, in motocicletta; moltissimi a piedi.
Un picchetto armato degli Alpini circondava la Croce e ai lati del monumento
spiccavano quattro carabinieri in alta uniforme. Le autorità, le mamme e i familiari
dei Caduti e le scolaresche di Montà prendevano posto sul colle ai piedi della Croce,
dove era pure stato innalzato un altare. La veduta della folla ai piedi del colle era
imponente: moltissimi gli alpini in congedo di tutte le età.
La benedizione alla Croce fu impartita da mons. Francesco Maria Franco, vescovo di
Crema. Seguì poi la Messa al campo celebrata da mons. Carlo Chiavazza, cappellano
della Tridentina. Al termine prendevano la parola diverse autorità militari, religiose e
civili. La cerimonia si concludeva con la consegna, per mano del generale Magliano,
della Medaglia di Bronzo a un familiare del combattente Venerio Cauda di
Montà e della Croce di Guerra all’alpino Mario Cauda reduce della campagna
di Russia, pure di Montà.
Alle 17.00 padre Giovanni Brevi, cappellano della Julia e Medaglia d’Oro al Valor
Militare, celebrava la Messa alla Grotta dell’Agonia. Nella sua appassionata omelia
egli ripercorreva l’angoscioso calvario dei suoi trentasei trasferimenti in campi,
ospedali, carceri dal Volga all’Ucraina, alla Siberia, al confine con la Cina, dando
atto della fede, della forza d’animo, dello spirito di sacrificio e di amor patrio dei
Caduti e dei dispersi della Campagna di Russia.
Dopo la Messa la fanfara del 4° reggimento Alpini si esibiva in un riuscitissimo
concerto insieme al complesso musicale dell’Oratorio salesiano “Edoardo Agnelli” di
Torino e alla Banda musicale montatese che diede ottima prova delle sue capacità.
Alle ore 21.00, tra la visibile emozione dei presenti, la grande Croce fu accesa.
Sembrò allora che quei tanti Caduti e dispersi scolpiti sui cippi prendessero vita e dai
lontani campi russi avessero fatto ritorno alla loro terra natale.
In quello stesso anno 1956, il 14 settembre, don Sibona dava vita a un’altra
iniziativa che doveva dare conforto a tante mamme: la Giornata della mamma
del caduto e del disperso.
La mattina fu celebrata la Messa alla Grotta dell’Agonia e quindi si snodò la
processione verso il colle S. Giacomo recitando il Rosario. Nel pomeriggio la
funzione della Via Crucis fu arricchita dalla meditazione di mons. Tommaso Casetta,
arciprete della cattedrale di Alba e già cappellano degli Alpini nella Grande Guerra.
Nel giorno del raduno delle mamme veniva concordata l’iniziativa della Messa
votiva perpetua per ricordare i Caduti e i dispersi in Russia e in altri fronti di guerra.
(Alla Messa votiva perpetua possono ora iscriversi anche le persone dei vari Comuni che lo desiderano)

Montaldo Roero

Posizione: - 41 -

indirizzo E-mail: montaldoroero.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Francesco PRANDINI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Montelupo Albese

Posizione: - 105 -

indirizzo E-mail: montelupoalbese.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Carlo BERRUTO
Vice Capo Gruppo: Oreste SOBRERO
Segretario: Valter ARIONE.
 

Monteu Roero

Posizione: - 46 -

indirizzo E-mail: monteuroero.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giovanni BELLOCCHIA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Monticello d'Alba

Posizione: - 47 -

indirizzo E-mail: monticello.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Marco PIZZIGALLI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Murazzo

Posizione: - 54 -

indirizzo E-mail: murazzo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ......nome COGNOME
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Murello

Posizione: - 49 -

indirizzo E-mail: murello.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giuseppe DEL POPOLO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Narzole

Posizione: - 50 -

indirizzo E-mail: narzole.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo Onorario: Mario MARENGO
Capo Gruppo: Mario GIACCARDI
Vice Capo Gruppo: Francesco MASCARELLO e Valerio SQUAROTTI
Segretario e Tesoriere: Edoardo COSTA
Alfiere: Giovanni GERBALDO e Mauro TARICCO
Responsabili di Sede: Giuseppe GERBALDO e Attilio SAROTTO
Consiglieri: Mario DOTTA - Marco GIACCARDI - Lucio MANCUSO - Sergio MARENGO - Guido SANINO - Cristian SAROTTO - Guglielmo SAROTTO - Renato SAROTTO. 

Storia del Gruppo
L’anno di fondazione del Gruppo Alpini di Narzole non è certo, non avendo a disposizione documenti che necertifichino la nascita.
E’ certo, però, che questo Gruppo ha circa 90 anni , presumibilmente sorto alla fine degli anni ’20, inizio anni ’30 del secolo scorso. Questa certezza  è  data dalla testimonianza della figlia del  Capogruppo dell’epoca sig. Giovanni Bo  e da una foto che certifica la presenza del Gruppo di Narzole all’Adunata Nazionale che si svolse a Napoli nel 1932. In quell’anno ad accompagnare a Napoli la sfilata degli Alpini di Narzole, era presente la “Filarmonica Narzolese”, la banda musicale cittadina, tuttora operativa, oggi dotata della divisa Sezionale e che ha accompagnato molti nostri Raduni Alpini.Nel periodo antecedente la 2aGuerra Mondiale e fino alla fine degli anni ’60, non risultano documenti comprovanti l’attività  del Gruppo e relativi Capigruppo.Gruppo nuovamente operativo nel 1969 con il geom. Piero Dalpozzo Capogruppo.
Nel 1972 subentrava come Capogruppo l’architetto Mario Sarotto.
Dall’autunno 1974 al 1976 Capogruppo Renato Sarotto.Da ottobre 1976 al 2005 Capogruppo Andreino Milanesio e nell’ aprile del 1978 veniva inaugurato il monumento alle “Penne Mozze”, nella nuova piazza Papa Giovanni XIII , davanti alle scuole. Alpini e banda musicale di Narzole a Napoli nel 1932                                                                                                        
Dall’ottobre 2005 a dicembre 2015 Capogruppo Mario Marengo. 
Da gennaio 2016 Capogruppo in carica Mario Giaccardi.                                                                                   
Attualmente il Gruppo conta 70 soci Alpini e 30 soci aggregati.    

 

Neive

Posizione: - 51 -

indirizzo E-mail: neive.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giovanni GIACCHINO         333-9368710
Vice Capo Gruppo: Renato FOGLIATI        338-4447192
Segretario: Giovanni DEMARIA                   338-4911502

Alfiere: Franco VIGLINO, Matteo ROSSO, Gilio CAVALLO.
Consiglieri: Piero MARASSO, Renzo BARACCO, Bruno FRIVELLO, Luca BOELLA, Marco TRAVERSA.

Revisore conti: Massimo AMIANTO, Walter MARENGO, Pinuccio CAPRA.

Alfiere: Franco VIGLINO, Matteo Rosso, Gilio CAVALLO.

 

Madrina del Gagliardetto: ...

Neviglie

Posizione: - 96 -

indirizzo E-mail: neviglie.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Dario STELLA
Vice Capo Gruppo: Paolo REMUSSI
Tesoriere: Bruno CIGLIUTI
Consiglieri: Attilio BERA - Sergio PIONZO - Sergio SANDRI - Gino PICOLLO - Luciano GIACOSA - Ernesto MONTALDO Maurizio FENOCCHIO
 

Novello

Posizione: - 98 -

indirizzo E-mail: novello.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Andrea ALESSANDRIA
Vice Capo Gruppo: Franco ALESSANDRIA 
Segretario: Silvio ALESSANDRIA
Tesoriere: Giuseppe PASSONE
Consiglieri: Teresio FENOCCHIO - Fabio GRISOTTO - Omar SANINO 

Il Gruppo di Novello viene fondato l' 08/07/1967 con il Capogruppo Dotta Mario
a seguire i Capogruppo sono stati:
Tarditi Giovanni , Cagnasso Michele, Sanino Michele, Marenco Angelo, Alessandria Andrea.

Peveragno

Posizione: - 53 -

indirizzo E-mail: peveragno.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Maurilio FERRUA
Vice Capo Gruppo: Denis VIT
Segretario: Mauro MACAGNO
Cerimoniere: Gabriele MACCAGNO
Tesoriere: Fabio GROSSO
Alfiere: Mario BESSONE
Consiglieri:  Bartolo BARALE, Stefano DALMASSO,Sergio MARCHISIO, Luciano DHO, Fabrizio GARELLI, Antonio GIUBERGIA.
Capogruppo Onorario: Luciano CIVALLERI. Ezio RIBERO.

Sulle origini del nostro gruppo le date non sono certe, ma esistono documenti che ne indicano abbastanza correttamente la nascita.Un primo documento porta la data del 1 febbraio 1932, anno X dell'era fascista, dove è evidenziato il logo ''Ass. Naz. Alpini con due fasci littori - Sez. 2° Alpini Gruppo di Peveragno”. Questo documento invitava il gruppo di Centallo a presenziare alla cerimonia dell'inaugurazione del gagliardetto del nuovo gruppo. (Il gruppo di sicuro si riallaccia a questo documento per la festa annuale di inizio febbraio).Altro documento porta la data del 1936 ed era il tesserino di iscrizione al gruppo del Capitano Giraudo Dalmazzo.C'erano poi testimonianze verbali di Alpini Peveragnesi alle adunate Nazionali del 1929 a Roma e del 1930 a Trieste. Per cui il gruppo nostro può fregiarsi di essersi costituito in gruppo ben 90 anni fa.Altri documenti presso la sezione di Cuneo dicono che nell'ultimo dopoguerra il primo Capogruppo fu il Dott. Giuseppe Venditto (Fu ufficiale medico al Btg. Mondovì).Passò il testimone al Cap. Giraudo Dalmazzo che lo resse, salvo un breve periodo di Stefano Castellino, fino al 1970.Venne la volta dell'Alp. Vincenzo Tardivo che ricopri l'incarico per circa un anno.Quindi si aprì il periodo di capogruppo di Luciano CIVALLERI, CHE QUASI ININTERROTTAMENTE (breve periodo di Dutto Franco) resse le sorti del gruppo fino al 2007 (per oltre 35 anni). Nel 2008 subentrò l'Alp. Ezio Ribero e nel 2017 nuove votazioni portarono l'alp. Maurilio FERRUA come capogruppo.Negli anni 80 nacque in ambito ANA la protezione civile sulla spinta avuta in seguito al coinvolgimento degli alpini durante il terremoto in Friuli del 1976 a cui parteciparono volontari di Peveragno.ALTRI VOLONTARI LI TROVIAMO COME SOCCORRITORI IN VALTELLINA (1987) in seguito all'alluvione: Ten. Franco Vittone con il figlio Davide, Serg. Magg. Giuseppe Macagno, e l'Alp. Ezio Ribero, insieme con il socio aggregato Garro Andrea.In seguito il gruppo diede origine in pianta stabile al Nucleo Protezione Civile di Peveragno, oggi conta n° 22 volontari e di una adeguata attrezzatura, formati ad intervenire in ogni calamità.Nel 1982 l’associazione nazionale ANA attribuì il premio FEDELTA' ALLA MONTAGNA al Serg. Magg. Macagno Giuseppe di Pradeboni ed il gruppo ebbe l'onore di ospitare il Presidente Nazionale Vittorio Trentini.

Pietraporzio

Posizione: - 18 -

indirizzo E-mail: pietraporzio.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Alessandro FRANCO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Pocapaglia

Posizione: - 93 -

indirizzo E-mail: pocapaglia.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Bernardo BRIZIO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Priocca

Posizione: - 56 -

indirizzo E-mail: priocca.cuneo@ana.it

Capo Gruppo: Luigi NEGRO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Riforano

Posizione: - 92 -

indirizzo E-mail: riforano.cuneo@ana.it

Capo Gruppo: Mauro VIALE
Vice Capo Gruppo: Giacomo ROCCIA
Segretario: Maurilio BOETTI
Alfiere: Domenico CASTELLINO
Consiglieri: Riccardo BRAMARDO - Valerio DOLZA - Francesco SARALE - Domenico BALLARIO - 
Madrina del Gagliardetto: Giuseppina RAVERA

STORIA DEL GRUPPO:
Il gruppo alpini viene fondato nel mese di marzo del 1983 dall'alpino alpino Garello Giuseppe con 50 alpini nel 1985 e stato realizzato il monumento ai caduti,i capi gruppi sono stati Garello Giuseppe ,Ballario Domenico, Castellino Domenico, Viale Mauro. 

 

 

Roaschia

Posizione: - 78 -

indirizzo E-mail: roaschia.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Aldo GHIBAUDO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Roata Chiusani

Posizione: - 83 -

indirizzo E-mail: roatachiusani.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giuseppe BAROLO   
Vicecapogruppo: Silvano AMBROGIO, PerGiovanni BARBERO
Segretario: Dario MANDRILE, Angelo ALABISO
Tesoriere: Luciano BONGIOVANNI, Ilario COMETTO
Alfiere: Antonio MONASTEROLO
Consiglieri: Franco TAVELLA, Flavio RIBERO, Davide PAROLA 
Referente caserma: Marco SECCI
Madrina del Gagliardetto: Maria LERDA

Il gruppo alpini di Roata Chiusani nasce nel 1979, per volontà di un ristretto numero di promotori guidato da Rino "Barbisin" Boetti, Valerio Basso, Sergio Revelli e altri nomi noti in paese e con alcuni reduci che per via di poca documentazione non si ricordano i nomi fra i documenti si ricorda  "Giacu"Chiamba e Galfrè Pietro reduci di Russia . In una storia di oltre 40 anni, sono solo 4 i capigruppo che si sono avvicendati alla guida degli alpini Roatesi. Il primo è stato Sergio Revelli che ha portato l'incarico fino agli anni '90, il secondo è Antonio Monasterolo fino all'adunata del 2007 a Cuneo ed il terzo Corrado Roattino fino al 2021 e l'attuale capogruppo è Giuseppe Barolo. Tra i nomi che hanno fatto la storia del gruppo si ricorda Elio Daniele, Antonio Lerda. Il gruppo è composto dal capogruppo e 10 consiglieri che rivestono i vari incarichi ed i soci iscritti tra alpini e simpatizzanti supera le cento unità. Le madrine del gruppo sono state 3 Cavallo Lucia, Abrate Franca e Lerda Maria che ricopre attualmente la carica. 

Nell'avvicendarsi degli anni anche il monumento cambia volto, negli anni 80 viene rivolto verso la pizza dedicata ai caduti e nel 2019 con l'abbattimento di due pini secolari vengono sponsorizzate dal comune di Centallo e create dall'artista Borgarino "Barba Brisiu" due sculture nel tronco di due soldati: una Rappresentante un fante della prima guerra mondiale che scrive una lettera alla famiglia e nel secondo un Alpino sul fronte Russo che dal la mano a stringere (siccome poco distante alle scuole elementari ) hai bambini che passano per un saluto, viene anche sostituito il basamento per l'alzabandiera donato dal roatese Piero Cavallo.    

Robilante

Posizione: - 58 -

indirizzo E-mail: robilante.cuneo@remove-this.ana.it

 

Capo Gruppo: Valter COMETTO
Vice Capo Gruppo:Mario GIORDANENGO, Danilo FANTINO
Segretario: Enrico GIORDANENGO
Alfiere: Giulio RISSO, Pierino SORDELLO

Revisore dei conti: Valter GIORDANENGO, Sergio VALLAURI

Consiglieri: Luciano DALMASSO, Mattia GIORDANENGO, Simone GIORDANO, Franco SORDELLO

 Il gruppo di Robilante è stato fondato nel 1951,il primo Capogruppo è stato il  geom.Bruna Mario,negli anni si sono susseguiti Romana Giovanni, Mellino Giacomo,Giordano Albino,Sassone Mario,Risso Manuel,Blangero Sergio.

Roccavione

Posizione: - 62 -

indirizzo E-mail: roccavione.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Mariano GHIBAUDO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Roddi

Posizione: - 59 -

indirizzo E-mail: roddi.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Fausto Aldo ION
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Rodello

Posizione: - 60 -

indirizzo E-mail: rodello.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Guido DROCCO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Ronchi

Posizione: - 48 -

indirizzo E-mail: ronchi.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Andrea TAVELLA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

San. Benigno

Posizione: - 64 -

indirizzo E-mail: sanbenigno.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Sebastiano GARRO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

San. Damiano Macra

Posizione: - 65 -

indirizzo E-mail: sandamianomacra.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Diego NESSI
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

San. Rocco Castagnaretta

Posizione: - 68 -

indirizzo E-mail: sanroccocastagnaretta.cuneo@remove-this.ana.it
 Capo Gruppo Onorario: Cav.Alpino Antonio Franza
 Capo Gruppo: Paolo Monaco
 Vice Capogruppo: Mario Garnero
 Alfiere e Responsabile Sede: Franco Bramardi
 Tesoriere: Luca Fissolo
Consigliere: Francesco Napoli
Consigliere: Valerio Pittavino
 Consigliere: Roberto Giordano

Il gruppo Alpini San Rocco Castagnaretta nasce nel 1963 del mese di gennaio  con Sede in via Mellana 6. 
Capo Gruppo GALFRE’ANTONIO 
Vice BERGESE DOMENICO 
Consigliere CERATO Clemente  
Consigliere GHIBAUDO AGOSTINO 
Consigliere GHIBAUDO PASQUALE 
Consigliere Garavagna Stefano. 
Nel 1964 Franza Antonio entra come come vice capo gruppo, fino al 1971. Dal  1971 prende la carica di capo gruppo fino al 2008. Per prendere l’incarico di  Presidente di Sezione. Viene eletto capo gruppo Franchino Fabrizio che resta in  carica fino al 2014 Giordano Marco viene eletto nel 2014 per poi essere eletto  Monaco Paolo nel 2017 ancora attivo come Capo Gruppo.  Nel gruppo Alpini abbiamo anche molti amici e aggregati degli Alpini che si  danno da fare quando ci sono eventi e manifestazioni. Resto sempre convinto che con lo spirito giusto, e la buona volonta’ e umilta’ si  possa sempre fare qualcosa di speciale per chi ne ha bisogno perche noi Alpini  siamo fatti cosi. Ci siamo sempre 

San. Sebastiano Comunia Fossano

Posizione: - 69 -

indirizzo E-mail: sansebastianodelcomunia.cuneo@remove-this.ana.it

Capogruppo Onorario: Giovanni TEALDI
Capo Gruppo: Davide BERTAINA cell. 338.8370825
Vice Capo Gruppo: Giuseppe CHIERA
Segretario: Ivan CIRAVEGNA
Revisore dei Conti: Graziano ARESE
Alfiere: Franco GANDOLFO
Consiglieri: Danilo STOPPINI - Aldo SARVIA - Francesco TESTA - Andrea BONINO

Storia del Gruppo di San Sebastiano 

Il Gruppo Alpini di San Sebastiano di Fossano è stato fondato nel 1960 dall’apino Antonio Pettiti. Il suo successore è stato Bartolomeo Barberis affiancato da Franco Gandolfo tuttora nel direttivo attuale.
Dal 1984 il gruppo è stato guidato da Michele Angaramo, nell’ultimo decennio il nostro Capogruppo fece parte del direttivo provinciale Cuneo.
Dopo la prematura dipartita di Angaramo il suo successore è stato Paolo Rosso fino al 2014.
Il gruppo Alpini di San Sebastiano conta circa un centinaio di tesserati.
Il gruppo è impegnato con le varie associazioni locali e del comune di Fossano per dare il proprio aiuto a chi ne ha più bisogno.
La sua sede si trova nel fabbricato ex scuole materne nella piazza principale della frazione e viene condivisa con la proloco locale, l’attuale Capogruppo e Davide Bertaina.
Ogni anno trascorso dall’ormai lontano 1960, anno di fondazione del nostro Gruppo Alpino, è stato un susseguirsi di: avventure, feste, momenti di raccoglimento in ricordo di chi è “andato avanti”, volontariato sulle strade al servizio della gente, attività che hanno contribuito a farci restare uniti ed essere amati dalle persone della comunità di San Sebastiano.
Quello che mi sento di dire è che la disponibilità, volontaria, delle persone che s’impegnano, ogni qual volta ci sia la necessità di intervenire, è la base del nostro dovere Alpino, e non saranno mai abbastanza i riconoscimenti dovuti.
Un merito importante lo hanno: la Pro Loco, il consiglio Frazionale, le società sportive, fondamentali per aiutarci nelle attività, facendo si che ci uniamo sempre di più in una mentalità di reciproca collaborazione, un significativo esempio di spirito Alpino verso le nuove generazioni, affinché vedano concretamente e capiscano l’importanza dei Valori da mantenere vivi.

 

San. Stefano Belbo

Posizione: - 71 -

indirizzo E-mail: sanstefanobelbo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Walter SANTERO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

San. Vittoria Cinzano

Posizione: - 70 -

indirizzo E-mail: sanvittoriadalbacinzano.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: 
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Sanfre'

Posizione: - 66 -

indirizzo E-mail: sanfre.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Massimo MOLINERIS
Vice Capo Gruppo: Antonio BOETTI
Segretario: Giovanni MILANO
Consiglieri: Giovanni COGONI - Agostino FISSORE - Giovanni GHERSI - Giovanni PAUTASSO - Ferdinando ROSSO 

Purtroppo non abbiamo alcuna notizia o documento sulla data di costituzione del Gruppo. Anche gli Alpini, memorie storiche, sono “andati avanti” e non ci è proprio possibile risalire ad alcuna informazione in proposito.

 

San.Stefano Roero

Posizione: - 99 -

indirizzo E-mail: santostefanoroero.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Vittorino ROSSO
Vice Capo Gruppo: Giacomino TRUCCO
Tesoriere: Stefano SIBONA
Consiglieri: Lino BORNENGO - Giovanni CAPELLO - Davide NIZZA - Giuseppe PERONA

STORIA DEL GRUPPO:
Il gruppo alpini di Santo Stefano Roero è stato ricostituito il 15 Ottobre 2006. Gli alpini che attualmente ne fanno parte erano iscritti chi al gruppo di Montà, chi al gruppo di Vezza d'Alba. Fanno parte del gruppo ben 5 alpini e 2 amici del gruppo sportivo sezionale. Annualmente viene organizzata la marcia di regolarità alla Croce Luminosa ed una corsa podistica tra le nostre colline. Il gruppo è presente a tutte le manifestazioni sezionali e non.

Savigliano

Posizione: - 72 -

indirizzo E-mail: savigliano.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Pietro LENTA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Savigliano - Borgo Pieve

Posizione: - 106 -

indirizzo E-mail: saviglianoborgopieve.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: ...
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Serralunga d'Alba Roddino

Posizione: - 107 -

indirizzo E-mail: serralungaroddino.cuneo@ana.it

Capo Gruppo: Franco BURDIZZO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Somano

Posizione: - 75 -

indirizzo E-mail: somano.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Mauro GALLO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Sommariva Bosco

Posizione: - 76 -

indirizzo E-mail: sommarivabosco.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Vincenzo ALLASIA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Sommariva Perno

Posizione: - 74 -

indirizzo E-mail: sommarivaperno.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Bartolomeo CAPRIOLO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Spinetta

Posizione: - 77 -

indirizzo E-mail: spinetta.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Marco CASTELLINO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Tarantasca

Posizione: - 101 -

indirizzo E-mail: tarantasca.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Valerio DELFINO
Vice Capo Gruppo:Egidio TARDIVO.
Segretario: Valerio DALMASSO.
Revisore dei Conti: Guido BARBERO e Marco DELFINO 
Primo Alfiere: Umberto BUSSO
Secondo Alfiere: Gualtiero SANSOLDO
Consiglieri: Aurelio AMBROSINO - Giuseppe BERGESE - Franco CHIAVARINO - Giuseppe RACCA 
Consigliere resp. cucina: Anselmo MELLANO
Consigliere resp. del Coro: Natale ROSSO
Consigliere resp. D'OC:  Ezio COLOMBANO e Gualtiero SANSOLDO  
Madrina del Gagliardetto: Bruna GIORDANO

STORIA DEL GRUPPO:
Il gruppo è nato nel 2007 in concomitanza con 80° adunata svolta a Cuneo. Contiamo 89 tesserati tra alpini ed amici. Nel gruppo si è formato un piccolo coro di 18 Baldi Alpini. Siamo molto soddisfatti che per un paesino che conta 2050 abitanti, abbia un numero così alto di tesserati.

Treiso

Posizione: - 43 -

indirizzo E-mail:treiso.cuneo@ana.it

Capo Gruppo: Giorgio BARBERO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Trezzo Tinella

Posizione: - 97 -

indirizzo E-mail: trezzotinella.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Mario FENOGLIO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Vaccheria di Guarene

Posizione: - 90 -

indirizzo E-mail: vaccheriadiguarene.cuneo@remove-this.ana.it

Capogruppo : Romano ACCILIARO 
Vicecapogruppo : Franco GALLO 
Segretario / Tesoriere : Gabriele RINALDI
Revisore dei Conti : Paolo FERRO 
Alfieri : Gabriele RINALDI e  Matteo BONELLI
Referente per il Comitato Alpini del Roero :  Matteo BONELLI
Consiglieri:  Renato CINGHI -  Luigi CURLETTI -   Lorenzo RICATTO -   Maurizio RIGO
Consiglieri Anziani : Guido BO
 Luigi SOTTERO Classe 1923 Reduce di Guerra (ultimo Reduce del Comune di Guarene )

Verduno

Posizione: - 86 -

indirizzo E-mail: verduno.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Camillo GALEASSO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Vernante

Posizione: - 80 -

indirizzo E-mail: vernante.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Michelino GIORDANO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Vezza d'Alba

Posizione: - 81 -

indirizzo E-mail: vezzadalba.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Giovanni GRISOTTO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Vignolo

Posizione: - 67 -

indirizzo E-mail: vignolo.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Gianfranco PAROLA

Consigliere e Segretario Amm.vo: Lodovico ANDREIS

Consigliere Alfiere e Tesoriere: Roberto CARTEI

Consiglieri: Pietro(Beppe) COLOMBERO - Aldo TOMATIS - Giovanni VIGLIONE
Madrina del Gagliardetto: Josella GIRAUDO

Incarichi particolari:

Referente bar-spaccio, cucina e cantina: Roberto CARTEI

Referente materiale di gruppo: Gianfranco PAROLA

Referente per il minuto mantenimento: Pietro COLOMBERO

Referente con la protezione civile e rapporti con enti e associazioni stampa: Gianfranco PAROLA

Il Gruppo Alpini di Vignolo viene costituito il 29 luglio 1980 con 14 Soci fondatori e diventa operativo nell’ambito della Sezione di Cuneo dell’Associazione Nazionale Alpini con l’anno1981 e con un organico di 96 iscritti, di cui 68 Soci Alpini e 28 Amici degli Alpini. Sulla base degli scopi associativi dell’Associazione Nazionale Alpini, il Gruppo Alpini di Vignolo  ha portato avanti negli anni una serie di attività nei vari ambiti incrementando gradualmente il proprio organico che ha raggiunto un massimo di 186 iscritti negli anni 2000 con oltre 90 Soci Alpini ed altrettanti Amici degli Alpini. La “forza” del Gruppo e dell’Associazione in generale ha dovuto confrontarsi negli anni con alcuni fattori quali il ridimensionamento delle Truppe Alpine e la legge del 2005 che ha abolito il servizio militare obbligatorio con la creazione di un esercito di professionisti; gli ultimi “ragazzi” che hanno ricevuto la storica “cartolina” precetto sono quelli nati nel 1985. Questo aspetto, unito alla logica dell’invecchiamento dei Soci ha portato ad un organico che gradualmente tende a decrementare come numero, portandosi in questi ultimi anni ad una media di circa 110 Soci annualmente iscritti al Gruppo. Vogliamo fare, innanzitutto, un doveroso pensiero e ricordo a tutti i  nostri Soci Alpini ed Amici degli Alpini che, nel corso di questi anni, ci hanno lasciato, o meglio come si dice fra Alpini, SONO ANDATI AVANTI, nel Paradiso di Cantore: sono già  81 i Soci Alpini ed Amici degli Alpini che nel periodo di attività del Gruppo (1981-2021) “sono andati avanti”. Una delle prime e, fra le più impegnative, attività associative svolte dal Gruppo è stata la costruzione di una propria Sede sociale. Dopo un periodo di gentile concessione di locali in via Umberto, il Gruppo ha deciso di realizzazione una propria Sede con la costruzione di un nuovo fabbricato in Via Rosoline, con inizio Lavori il 01 giugno 1991 e l’inaugurazione dei locali il 20 dicembre 1992 grazie a contributi ricevuti da Enti, Aziende, Istituti, da privati cittadini del nostro territorio, a contributi ed al prestito infruttifero per autofinanziamento da parte dei Soci, il tutto condito dalla manodopera e collaborazione volontaria dei Soci del Gruppo. E’ stato uno dei primi forti segnali della presenza degli Alpini nella comunità di Vignolo con il ritrovo settimanale dei Soci il venerdì sera.Voglio sottolineare come sia importante avere questo punto di riferimento associativo per il suo mantenimento e l'impostazione di ogni attività.

 

Villafalletto

Posizione: - 82 -

indirizzo E-mail: villafalletto.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Sergio TIBLE
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Vinadio

Posizione: - 84 -

indirizzo E-mail: vinadio.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Sandro ROSTAGNO
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...

Votignasco

Posizione: - 85 -

indirizzo E-mail: votignasco.cuneo@remove-this.ana.it

Capo Gruppo: Valerio PIGNATTA
Vice Capo Gruppo: ...
Segretario: ...
Tesoriere: ...
Alfiere: ...
Consiglieri: ... - ...
Madrina del Gagliardetto: ...