News

27-28-05 2023 Festa Centenario gruppo di BRA e Raduno del Roero

Gli Alpini di Bra festeggiano i primi 100 anni di vita associativa. Un ricco calendario di iniziative per tutte le età.

Il primo secolo di vita è un traguardo fondamentale, specie per una realtà di oltre 350
associati che da sempre si autofinanzia, come il Gruppo di Bra dell’Associazione Nazionale
Alpini.
Ecco quindi che dallo scorso 25 settembre, con una partecipatissima polenta all’ombra della
Zizzola, che ha contato centinaia di coperti, hanno preso il via i festeggiamenti ufficiali.
Proprio nel monumento-museo simbolo di Bra, all’interno di un’ala del primo piano, nel
contesto della mostra permanente viene narrato il glorioso periodo della presenza degli
alpini a Bra, durato quasi un secolo, essendovi stato fondato il 2° Reggimento Alpini nel
1882 ed essendo stata sede del Battaglione Addestramento Reclute (B.A.R.) della Divisione
Taurinense fino al 1975.
Fortissimo è quindi il legame tra la capitale del Roero e le penne nere, non solo in congedo.
Infatti il 19 dicembre, nel ricco calendario delle celebrazioni, Bra ha avuto l’onore di ospitare
la fanfara della Brigata Taurinense a favore della popolazione e con finalità benefica.
Le celebrazioni del centenario uniscono anche le varie generazioni dei braidesi: infatti a
febbraio si sono svolte due presentazioni della realtà associativa alpina e delle truppe alpine,
in partnership con l’Esercito, coinvolgendo circa 20 classi delle scuole primarie cittadine.
Molti di questi ragazzi, a completamento del percorso, visiteranno a Cuneo il Memoriale
della Divisione Cuneense, la divisione rinominata ‘martire’, per l’enorme sacrificio umano di
giovani, poco più grandi degli studenti, e la caserma alpina I.Vian, sede del 2° Reggimento.
Le penne nere credono fortemente nelle nuove generazioni, che saranno i portatori dei valori
alpini di sacrificio, determinazione, perseveranza e aiuto, tanto da rendere ulteriormente
protagoniste le scuole primarie braidesi con un concorso per realizzare elaborati grafici e
letterari, dando spazio alla creatività di ognuno. Il 1 giugno le classi vincitrici verranno
premiate presso il Municipio alla presenza e con l’esibizione del fiore all’occhiello del Gruppo
di Bra, ovvero la Corale Alpina. I ragazzi intoneranno anch’essi alcuni canti alpini.
Proprio la compagine canora, nata poco prima della pandemia, allieterà vari eventi, tra cui il
clou dei festeggiamenti, che si terranno nel fine settimana del 27 e 28 maggio.
In questi due giorni le celebrazioni raddoppieranno: in concomitanza ai 100 anni del Gruppo
di Bra si svolgerà anche il Raduno Alpino del Roero, itinerante, e che quest’anno verrà
ospitato proprio dalla città di Bra.
Sabato 27 maggio nel pomeriggio la tradizionale e significativa staffetta con lo zaino alpino
che simboleggia i reduci e i dispersi nei vari conflitti, partirà dalla Croce Luminosa di Montà e
arriverà al monumento agli alpini presso il Cimitero di Bra passando per alcuni dei comuni
del Roero. Nella serata, a beneficio di tutta la cittadinanza, si esibirà in vari canti e musiche
alpine la Corale dei congedati della Brigata Taurinense.
Domenica 28 maggio avverrà la suggestiva sfilata per le vie di Bra con deposizione corone e
onore ai Caduti, a cui farà seguito la santa messa celebrata in piazza Roma.
L’ammassamento per la sfilata sarà presso il cortile interno dell’ex caserma Trevisan, che ha
visto transitare giovani penne nere per decenni e che da pochi anni ospita il pennone
completamente ristrutturato. Presenti anche bande e fanfare, tra cui la Banda Musicale
braidese “Verdi”. Seguirà il rancio alpino, aperto a tutti gli alpini, i famigliari e gli amici, e a
cui è possibile prenotarsi già da ora all’indirizzo email bra.cuneo@ana.it oppure ogni giovedì
sera dalle 20.30 nella sede associativa in via degli Alpini a Bra.

Sempre in sede ai medesimi orari e durante le varie iniziative sarà possibile acquistare i
gadget ufficiali del centenario: il portachiavi e 5 cartoline commemorative.
“Questo ricco calendario di eventi distribuiti su un anno ha l’obiettivo di celebrare al meglio
tutti coloro che dal 1923 hanno tenuto vivo il Gruppo, dando loro il giusto lustro, e
tramandando ai nostri giovani concittadini questa lunghissima e significativa esperienza.
Sarà anche l’occasione perfetta per coloro che ‘l’hanno fatto a Bra’ per ritrovarsi dopo anni
dalla naja. Vi accogliamo a braccia aperte!” Conclude il capogruppo braidese Tino Genta.
per info:
Luca Cravero
addetto stampa ANA Bra
bra.cuneo@ana.it
in allegato: locandina, portachiavi e cartoline commemorative